Il nuovo Edge supporterà Internet Explorer nelle schede

Si potranno aprire ''tab'' con il vecchio motore di rendering.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-04-2019]

ie edge

A mano a mano che si avvicina il rilascio del nuovo Edge basato su Chromium aumentano anche le indiscrezioni sulle funzionalità che saranno presenti al momento del lancio del browser di Microsoft.

L'ultima di queste riguarda la possibilità che Edge ospiti non uno ma due motori di rendering: Blink, ossia il motore di Chromium, e Trident, quello di Internet Explorer.

L'informazione proviene da WalkingCat, che ipotizza anche i motivi dietro a questa decisione: soddisfare i bisogni dell'utenza aziendale.

Nonostante Internet Explorer sia stato abbandonato da Microsoft da tempo, diverse aziende hanno ancora soluzioni interne che lo richiedono e non funzionano con gli altri browser, nemmeno con Edge.

Tutto ciò è già problematico perché costringe a mantenere in uso Internet Explorer, con il risultato che spesso i dipendenti, anche se viene loro raccomandato di usarlo soltanto per le applicazioni della intranet aziendale, finiscono per usarlo anche per la navigazione normale.

Mettere a disposizione di Edge anche il motore di Internet Explorer sarebbe la soluzione che tiene in considerazione sia le esigenze delle applicazioni aziendali che quelle della normale navigazione nel web.

Allo stato attuale, Trident si attiva tramite un apposito flag nelle impostazioni, alla voce Enable IE Integration, la cui descrizione spiega che questa opzione si apre la possibilità di ospitare Internet Explorer in una scheda,

Sondaggio
Quale metodo utilizzi nell'apprendere un linguaggio di programmazione?
Corsi tradizionali in aula.
Internet e corsi online.
Libri e manuali.
Altro.
Non programmo.

Mostra i risultati (2679 voti)
Leggi i commenti (15)

In effetti, l'abilitazione attiva una nuova voce del menu, chiamata Host IE in tab e che, logicamente, dovrebbe permettere di aprire una nuova scheda in cui anziché il motore predefinito si usa il vecchio IE.

In realtà, allo stadio attuale dello sviluppo le cose non stanno proprio così: anziché aprirsi una scheda all'interno di Edge viene lanciato Internet Explorer, che è tuttora presente in tutte le versioni di Windows da 7 in avanti.

Le diciture non lasciano però spazio a dubbi: quando lo sviluppo sarà finito, IE si farà ospitare all'interno di una scheda di Edge.

enable ie integration flag
host in ie tab

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il nuovo Edge gira anche su Windows 7, 8 e 8.1
Il nuovo Edge funziona anche con Windows 7, 8 e 8.1
Il nuovo Edge basato su Chromium sfugge in Rete. Ecco come provarlo
Le prime immagini del nuovo Edge basato su Chromium
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer
Ecco come provare il nuovo Edge basato su Chromium in anteprima
Edge passa a Chromium: Google festeggia, Mozilla teme per la libertà del web

Commenti all'articolo (1)

Sarebbe veramente giunto il momento di migrare queste soluzioni su browser più moderni sicuri e funzionali di IE. :roll: Leggi tutto
13-4-2019 13:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1235 voti)
Agosto 2019
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Windows 10, errori nel patch Tuesday di agosto
Il cavo USB che permette di violare qualsiasi iPhone
Matteo Salvini condannato per violazione del diritto d'autore
Falla nelle fotocamere digitali, si rischia un'epidemia di malware
iPhone, cambiare la batteria diventa ancora più difficile
Datadrifter: motore di ricerca per bucket di Google Cloud trova dati privati a palate
Lo smartphone senza Android di Huawei arriverà entro la fine dell'anno
Facebook cambia nome a Instagram e WhatsApp
L'85% di tutti i Bitcoin è già stato generato
La carta di credito di Apple debutta in agosto
Luglio 2019
Windows 10, arriva il ripristino via Internet
Il condizionatore portatile di Sony da indossare sotto i vestiti
5G, miti da smontare e paure pilotate
VLC, panico nel Web per una falla estremamente grave
Tutti gli Arretrati


web metrics