Facebook nasconderà il numero dei Like

Per salvaguardare la sanità mentale degli utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-09-2019]

facebook nasconde like

Sin da quando Facebook è diventato per molti l'unica parte importante del web, ci sono persone per le quali accrescere i like ai propri post, superando gli "amici" e ponendosi traguardi sempre maggiori, è quasi una ragione di vita.

Le competizioni a suon di Mi piace possono essere anche molto accese, tanto che in passato c'è stato chi s'è spinto a ipotizzare che la corsa al maggior numero possibile di like possa essere deleteria per l'equilibrio e la sanità mentale degli utenti stessi.

Facebook, che di recente ha affermato di volersi interessare del benessere dei propri iscritti, sembra aver preso sul serio le preoccupazioni per l'effetto dei Mi piace almeno su una delle sue piattaforme: da qualche tempo, infatti, Instagram nasconde la cifra che indica il numero di apprezzamenti a tutti coloro che non siano l'autore originario del post.

Ora, secondo quanto racconta l'esperta Jane Manchun Wong, che ha operato del reverse engineering sulle app di Facebook, lo stesso starebbe per accadere sul social network in blu: il numero dei Like, insomma, presto potrebbe non essere più pubblico.

Gli utenti bisognosi di essere apprezzati potranno continuare a sapere a quante persone siano piaciuti i loro interventi ma non potranno più facilmente comparare la propria popolarità con quella degli altri: ciò dovrebbe in teoria creare un clima più sereno e far star meglio gli utenti, disinnescando la competitività.

Sondaggio
Hai ricevuto un messaggio da un amico su un social network. Il tuo amico ti invita a fare click su un link e a mettere ''mi piace'' ad alcune foto. Cosa fai?
Certo! Me lo chiede un amico
Gli chiedo di darmi qualche informazione in più sulle foto. Se mi risponde, faccio click sul link
Sposto il messaggio nella cartella spam e blocco il mio amico

Mostra i risultati (1098 voti)
Leggi i commenti (12)

Vistasi scoperta, Facebook ha confermato di stare effettivamente valutando l'idea di nascondere il numero dei Like, anche se ancora nessuna decisione definitiva è stata presa in tal senso.

D'altra parte, le reazioni degli utenti quando il cambiamento è stato applicato a Instagram sono state in generale positive, quindi è ben possibile che nel prossimo futuro l'ipotesi diventi realtà.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Instagram, like e follower a pagamento
Corte UE: i siti sono responsabili dei 'Like' ricevuti, tanto quanto Facebook
YouTube dichiara guerra al pulsante ''Non mi piace''
Licenziato per un Like su Facebook
Ricusare un testimone per i Like su Facebook
Rischia la prigione per un Like su Facebook
Il distributore che regala lattine in cambio di un Like
Un milione di Like su Facebook per far l'amore con lei
Facebook e il Like privato
Fan di Facebook chiamano la figlia Like

Commenti all'articolo (3)

@etabeta Corretto! :roll:
5-10-2019 14:18

@Gladiator E' deleteria se qualcosa si ha. Quando manca in partenza la cosa da salvaguardare.... ogni contromisura è vana. :( Leggi tutto
1-10-2019 20:11

Questo la dice lunga sull'equilibrio mentale di una grossa fetta di utilizzatori di SN, credo sia superfluo aggiungere altro... :umpf: Leggi tutto
5-9-2019 19:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (397 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics