Da Microsoft uno smarpthone pieghevole con tre schermi

Così si risolve il problema della fragilità del display.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-04-2020]

Surface Duo

L'idea di uno smartphone che si può ripiegare su sé stesso, schermo compreso, ha i suoi punti di forza, ma sottopone il display a uno stress che, come s'è visto nel caso del Galaxy Fold, risulta rapidamente fatale, a causa dell'usura subita lungo la linea di piegatura.

Diversi produttori stanno provando a risolvere il problema sperimentando con materiali diversi, ma da un brevetto apprendiamo che Microsoft ha deciso di seguire una strada diversa.

Anziché utilizzare un unico schermo realizzato in materiale pieghevole, Microsoft ha pensato a uno smartphone richiudibile con tre schermi: tenendo il dispositivo "a libro", uno sta a sinistra, uno a destra, e un terzo - lungo e sottile - in centro.

Tramite software lo schermo centrale può essere usato per dare l'impressione che i tre schermi funzionino insieme come un unico display, oppure lo si può adoperare per mostrare «controlli virtuali, elementi dell'interfaccia, notifiche e segnalibri».

Questa seconda possibilità diventa ancora più preziosa se lo smartphone viene ripiegato tenendo gli schermi all'esterno: in questo caso il display centrale viene a trovarsi su un lato, da dove può consentire l'accesso a dei comandi, come quelli del lettore multimediale, o a scorciatoie per eseguire delle app.

Microsoft al momento non ha annunciato prodotti che facciano uso di questa tecnologia. L'unico smartphone pieghevole ideato a Redmond, il Surface Duo, aggira il problema della piegatura dello schermo semplicemente adottando due schermi separati, tra i quali c'è un'evidente cerniera.

microsoft schermo pieghevole 00
microsoft schermo pieghevole 01

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

L'importante Ŕ infinocchiare i potenziali acquirenti e vendere, vendere, vendere... tanto la maggior parte non si renderÓ conto di essere stata infinocchiata e continuerÓ a cascarci... :roll:
24-4-2020 18:15

{smark}
Quello che mi fa impressione è l'ottusità dei vertici Samsung nel proporre e riproporre un sistema non funzionante. E mi fa impressione quanto in generale la tecnologia strombazzata a destra e a manca sia ancora immatura e lontana dalle chiacchiere markettare, non solo questa degli schermi, ma anche le batterie, ad... Leggi tutto
6-4-2020 11:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilitÓ di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttivitÓ e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1346 voti)
Giugno 2023
Venti di tecnocontrollo in Spagna
Maggio 2023
Stack Overflow è la prima vittima della IA
WhatsApp, ora i messaggi si possono modificare dopo l'invio
HP e l'aggiornamento che rende inutilizzabili le stampanti
Windows 10 21H2, aggiornamento forzato in vista
Google Chrome dirà addio al lucchetto da settembre
WhatsApp accede di nascosto al microfono. Solo un bug di Android?
Western Digital agli utenti: gli hacker hanno i vostri dati
Il “Padrino della IA” lascia Google per avvertire il mondo dei pericoli
Aprile 2023
WhatsApp introduce il supporto a più smartphone
La UE metterà il naso negli algoritmi dei giganti del web
Con la vendita della Rete TIM avremo le tariffe più alte
Windows 11 in versione live
Western Digital violata, sottratti 10 Tbyte di dati
Windows 11, il tasto Stamp cambia funzione
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 giugno


web metrics