Google Meet, torna il limite di 60 minuti



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-07-2021]

google meet 60 minuti

La "pacchia" è finita. All'inizio della pandemia, ogni limite alle riunioni effettuate tramite Google Meet venne tolto, affinché anche gli utenti della versione gratuita di Gmail potessero sfruttare appieno le potenzialità del telelavoro, o forse perché Zoom stava acquisendo una popolarità fino a quel momento mai vista.

Con il mese di luglio 2021, però, i limiti sono tornati. Chi utilizza Gmail in versione gratuita deve quindi accontentarsi di un massimo di 60 minuti per una riunione con Meet, se i partecipanti sono «tre o più».

«Al raggiungimento del cinquantacinquesimo minuto, ognuno riceve una notifica circa l'imminente fine della chiamata. Per poter prolungare la chiamata, chi l'ha iniziata può effettuare l'upgrade del proprio account Google. In caso contrario, essa terminerà al sessantesimo minuto» spiega Google.

Le chiamate tra due soli utenti, invece, possono continuare quasi senza limiti anche per i titolari di account gratuiti: la durata massima prevista è di 24 ore.

A chi si trova bene con Meet, non sopporta il limite dei 60 minuti ma nemmeno vuole pagare Google non resta che fare una cosa: trascorsa un'ora, iniziare una nuova riunione con gli stessi partecipanti della prima.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Alternative a Zoom per videoconferenze o videochat
Videochiamate: usare Skype senza account grazie alle riunioni immediate

Commenti all'articolo (1)

Beh non mi sembra poi particolarmente scomodo o disincentivante... Leggi tutto
17-7-2021 13:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di queste previsioni si realizzerà per prima?
La maggior parte degli acquisti avverrà attraverso il web.
Ci sarà in media uno smartphone per ogni abitante del pianeta.
Le aziende utilizzeranno Facebook e Twitter come mezzo principale di assistenza ai clienti.
La maggior parte dei nostri dati saranno sul cloud, non sui nostri Pc.
La maggior parte degli utenti accederanno al web tramite rete mobile.

Mostra i risultati (2255 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 dicembre


web metrics