Apple, ora gli utenti hanno il diritto di riparare i propri iPhone e Mac

Dal 2022 il programma Self Service Repair metterà a disposizione quel che serve per aggiustare in autonomia i prodotti a marchio Apple.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-11-2021]

apple self service repair

È davvero strana, per quanto benvenuta, l'ultima decisione presa da Apple: consentire agli utenti di riparare da sé i dispositivi con il marchio della mela morsicata, mettendo loro a disposizione manuali, strumenti e parti di ricambio.

È strana perché Apple, storicamente, s'è sempre opposta alle pratiche fai-da-te, nonostante negli anni le sia stato fatto notare più volte l'esistenza - sancita nel Vecchio Continente anche da una direttiva dell'Unione Europea varata lo scorso 1 marzo (pur se limitata ad alcune categorie di prodotti) - del diritto alla riparazione.

Con il programma Self Service Repair, Apple ha abbracciato questa filosofia, che concretamente potrà essere applicata a partire dal 2022 negli Stati Uniti e poi, progressivamente, nel resto del mondo.

I primi dispositivi per i quali Apple autorizzerà la riparazione diretta da parte degli utenti saranno gli iPhone 12 e 13; seguiranno quindi i Mac con chip M1 (e, logicamente, versioni successive del chip).

Per ottenere il materiale necessario (dalle schematiche agli strumenti) ci si potrà rivolgere ai riparatori autorizzati Apple, direttamente legati all'azienda o indipendenti.

«Garantire un accesso maggiore ai pezzi di ricambio originali Apple permette ai nostri clienti di avere a disposizione una scelta ancora maggiore quando sono necessarie delle riparazioni» ha commentato Jeff Williams, dirigente di Apple.

Gli utenti possono certamente festeggiare per il riconoscimento di questa possibilità, che dopotutto dovrebbe rientrare nella normalità delle cose, ma chiaramente dovranno tenere presente un dettaglio tutt'altro che secondario: avere da Apple il permesso di mettere le mani all'interno di iPhone e Mac non significa avere anche la capacità e la manualità di eseguire le riparazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il laptop modulare facilissimo da riparare
iPhone 13, solo Apple può riparare lo schermo
Lo strano caso dei MacBook M1 che si crepano senza motivo
A chi segnalare le chiamate della finta ''assistenza Microsoft''
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
iPhone 6 Plus e foto sfocate, la riparazione è gratis
Truffatori si spacciano per assistenza al computer
L'hacker salverà l'economia?
Contadini hacker in Italia
Polizia del seme e contadini hacker
Il consumatore hacker e la cybermobile
Il consumatore-hacker e la Rete
La cultura del consumatore-hacker
L'hacker ritorna al supermercato
Se l'hacker va al supermercato

Commenti all'articolo (2)

E veramente assurdo doversi trovare a stupirsi ed a ringraziare per una cosa del genere... che dovrebbe essere il minimo dovuto.
28-11-2021 14:55

{birne}
A leggere queste notizie viene da piangere a vedere come si è ridotta la gente, dover ringraziare per un diritto leso per anni, e poi elargito con condiscendenza (= strategia di marketing) da una azienda.
26-11-2021 16:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale stanza renderesti pi¨ smart per prima?
La camera da letto
La cucina
Il bagno / lavanderia
La sala

Mostra i risultati (948 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics