Assemblare un iPhone richiede 12 volte più addetti di uno smartphone Android

Ecco perché costa tanto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-01-2023]

iphone costo 12 addetti

Spesso si sente dire che il prezzo di vendita di un iPhone sia esagerato rispetto ai costi di produzione: considerando i componenti e anche aggiungendo le spese per ricerca e sviluppo o per il marketing, molti sostengono che i costi sostenuti da Apple siano irrisori rispetto al ricavo, e sin dagli inizi.

Ora però Bloomberg ha rivelato che esiste un particolare elemento di cui tenere conto quando si opera questo genere di confronti: tale elemento è il numero di addetti che ogni linea di produzione, nelle fabbriche cinesi, impiega per assemblare un iPhone.

I dati raccolti mostrano infatti che, in Foxconn, ogni linea di produzione per gli iPhone ha bisogno di 1.200 persone; di contro, per assemblare uno smartphone Android bastano 100 persone.

A motivare tanta disparità sarebbero i numerosi controllo di qualità che Apple impone, e sui quali invece i concorrenti glisserebbero ampiamente. Ciò si traduce non solo in un numero enorme di persone addette a quei controlli, ma anche in una elevata quantità di "scarti": in certi casi appena il 60% degli iPhone che entrano nella linea di assemblaggio vengono considerati all'altezza degli standard imposti, e possono quindi essere immessi sul mercato.

È bene tuttavia precisare che il confronto su cui si basa il rapporto di Bloomberg non comprende tutti i produttori di smartphone Android esistenti, ma solo quelli che si affidano a Foxconn, che in larga parte sono produttori cinesi di telefoni economici.

In altre parole, quanto rivelato non comporta che uno smartphone Samsung (per citare un nome molto famoso) di alto livello sia significativamente meno sottoposto a controlli di un iPhone. Certamente molti lo sono; ma non tutti.

In ogni caso - conclude Bloomberg - quando si fanno i conti in tasca a Apple per capire quanto spenda per costruire un iPhone bisogna tenere conto anche di questa ossessione per la qualità, che per l'azienda della Mela ha un costo.

Come poi tutta questa attenzione si possa tradurre in certi errori madornali - come il caso degli iMac storti, quello degli iPhone 6 che si piegavano in tasca, o il famigerato antennagate, che peraltro era un errore di progettazione e non di produzione - è a questo punto un po' misterioso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{al}
i prodotti apple costano ma sono fatti molto meglio. per mia figlia solo apple. io solo samsung, pero' la differenza la vedo pure io anche se la filosofia apple per me non va bene
28-1-2023 21:13

Personalmente non ho mai usato prodotti Apple per cui non posso giudicarli nè come qualità ne come longevità. Posso però dire che i PC che ho utilizzato e che erano, i primi assemblati in Italia da un'azienda non più esistente, e i successivi assemblati da me hanno tutti funzionato, in alcuni casi con opportuni aggiornamenti, per più di... Leggi tutto
28-1-2023 14:43

ho usato un iPod per un po' di tempo - il peggiore lettore mp3 che io abbia mai usato - potevi aggiungere brani solo attraverso iTunes, che ho dovuto installare apposta - iTunes gestiva i brani sul computer come voleva lui invece di come volevo io poi ho avuto in regalo (con l'abbonamento a una rivista) un lettore mp3 da tre soldi -... Leggi tutto
27-1-2023 14:14

Poiché molti di quelli che sparlano di Apple non hanno mai nemmeno usato un prodotto con la mela (IMO parlare di ciò che non si conosce direttamente fa abbastanza Dunning-Kruger ;-), io che uso i Mac da 30 anni posso dire che il loro prezzo è quasi sempre giustificato dalla qualità e dalla durata (certo ogni tanto ci sono delle... Leggi tutto
26-1-2023 23:52

Se vendessero gli iphone a 100 euro, perderebbero il tag di "oggetto del desiderio" (e le vendite calerebbero molto). Ecco perche' il prezzo e' alto. .
25-1-2023 16:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi portali visiti più frequentemente?
Libero
Blogspot
YouTube
Virgilio
Facebook
Wikipedia
Live (MSN)
eBay
Google
Yahoo!

Mostra i risultati (4343 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 31 gennaio


web metrics