Solare può soddisfare 100% di fabbisogno energetico mondiale

In alcuni casi basta occupare l'1% del territorio per generare tutta l'energia necessaria.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-02-2013]

Giant photovoltaic array

Secondo un rapporto recentemente stilato dal WWF, occorre rivedere profondamente alcune delle obiezioni mosse tradizionalmente alla generazione di elettricità tramite pannelli solari.

Spesso si dice infatti che perché la percentuale di energia generata tramite fotovoltaico sia di un qualche rilievo è necessario coprire vaste zone di territorio con pannelli solari, danneggiando quell'ambiente che si vorrebbe proteggere facendo ricorso alle rinnovabili.

Vi sono regioni al mondo - sostiene il rapporto - in cui è infatti possibile produrre il 100% dell'energia elettrica richiesta tramite il fotovoltaico occupando al massimo l'1% della superficie.

Tali regioni sono quelle prese in considerazione dal WWF, ossia l'Indonesia, il Madagascar, il Messico, il Marocco, il Sud Africa, la Turchia e lo stato indiano del Madhya Pradesh.

Ovviamente si tratta di regioni che ricevono un buon quantitativo di luce solare, oltre a mostrare un potenziale interessante per lo sviluppo del fotovoltaico.

Sondaggio
Come credi che sarà la vita per la maggior parte della gente nel 2100?
Un idillio ipertech.
Grossomodo come adesso, con qualche giocattolo in più e/o in meno.
Roba da candelabri, biciclette e abaco.
Terribile, da gente allo sbando, senza più civiltà.
Non ci sarà più. Ormai saremo estinti, o sull'orlo dell'estinzione.

Mostra i risultati (3304 voti)
Leggi i commenti (26)

Il rapporto del WWF si pone in un'ottica particolare: quella che pone come obiettivo la produzione del 100% dell'energia elettrica tramite fonti rinnovabili entro il 2050 e, in quest'ottica, l'energia solare sembra una buona scelta.

L'associazione stessa ritiene improbabile che l'obiettivo sia raggiunto per tempo: è più facile che si arrivi a una percentuale di energia prodotta da fonti rinnovabili pari al 30%.

Al 2010, il 16,7% dell'energia complessivamente consumata nel mondo era prodotto da fonti rinnovabili; solo lo 0,1% dell'energia totale proveniva dal fotovoltaico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il Giappone porterà pannelli solari in orbita
La stazione di ricarica solare... portatile
Da IBM una parabolica per concentrare l'energia di 2.000 soli
Il pannello solare... adesivo
Il forno a energia solare
Sfruttare l'energia da vento e sole, contemporaneamente
Pannelli solari con la stampante 3D in 15 secondi
L'auto che viaggia a formaggio
Quando il bucato purifica l'aria
Sharp lancia i pannelli solari trasparenti
Energia solare dalle finestre grazie alle celle trasparenti
La fotosintesi artificiale di Panasonic
Da Vodafone l'ombrello per ricaricare il cellulare
Aereo a pannelli solari tenta volo intercontinentale
La retina fotovoltaica che cura la cecità
Photosynthesis coi pannelli solari alla Statale di Milano
Minipannello solare per ricaricare il telefonino
La prima cella solare con efficienza superiore al 100%
Google chiude il progetto sulle rinnovabili
Piacenza, centro ricerche su fotovoltaico a concentrazione

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

{mario}
peccato che non ci sia un impegno nelle tecnologie dell'energia a punto zero, l'energia eterica, il 99 per cento della cosiddetta "materia" oscura: è nell'aria, ovunque, inestinguibile. Altro che i pannelli solari.
12-3-2013 16:27

Oddio niente nasce con la "bacchetta magica".... Comunque ti ricordi qualche decennio fa che vita diversissima facevi? L'uomo è un animale incredibilmente adattabile tanto che non ci accorgiamo di cambiare completamente stile di vita ogni decennio! I vecchi sono però restii al cambiamento perchè è un segnatempo che la tomba... Leggi tutto
8-2-2013 01:26

Sono d' accordo con te sul fatto che solo un mix delle energie rinnovabili sarà quello vincente e ci farà uscire dal monopolio del petrolio e dei gas. Per fare questo però ci vorra tempo e volontà sia politica che di cambiamento di stili di vita. Leggi tutto
8-2-2013 01:08

{Alex}
@mda: si, la precisazione che hai fatto corrisponde al vero. In effetti il Mediterraneo è poco idoneo per questo tipo di impianti, attualmente. Esistono tuttavia due grandi e profonde zone, evidenziate nelle mappe termiche, dove il gradiente termico, misurato su base mensile non è lontano dai 18 gradi, e quindi dai 20 gradi... Leggi tutto
6-2-2013 22:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1464 voti)
Luglio 2020
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Tutti gli Arretrati


web metrics