La turbina eolica di Renzo Piano cattura anche i venti deboli

Ispirata al volo delle libellule, riesce a sfruttare persino le brezze più leggere.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2013]

Renzo Piano Dragonfly Wind Turbine 1

Voler abbandonare i combustibili fossili e passare alle fonti "alternative" significa trovare modi sempre più efficienti per produrre energie in questo modo.

Per esempio, nel campo dell'energia eolica, la direzione generalmente intrapresa è quella che porta a sviluppare turbine sempre più grandi e sempre più potenti.

C'è però un problema: andare avanti così significa costruire impianti enormi, rumorosi, e con effetti non propriamente positivi sull'ambiente, paesaggio e animali.

Dagli sforzi congiunti di Renzo Piano e di Enel Green Power è nato il progetto Dragonfly Invisibile Wind Turbine, creato per risolvere queste difficoltà.

L'idea di base è ispirata al volo delle libellule, in grado di librarsi in aria anche con il più sottile refolo di vento.

La turbina progettata da Piano offre una capacità di 55 kW e lavora virtualmente in continuazione, dato che è sufficiente un vento che soffi ad appena 2 metri al secondo (una brezza leggera sulla Scala Beaufort) per azionarla.

Sondaggio
Come hai trovato il tuo attuale (o ultimo) lavoro?
Tramite un'agenzia.
Tramite un collega.
Con l'invio del curriculum direttamente all'azienda.
Grazie a referenze e presentazioni tramite un amico o un parente o un amico dell'amico.
Online sui siti di recruiting o grazie ai social network

Mostra i risultati (1311 voti)
Leggi i commenti (5)

«La tecnica funziona perché si basa sulla linea sottile delle turbine, che è stata sviluppata per riprodurre l'aspetto di una libellula in volo» recita la spiegazione.

Diversamente da altri impianti, la turbina Dragonfly ha solo due pale, che si allineano con la colonna centrale - alta 20 metri e molto sottile grazie alla struttura per lo più "vuota" delle pale stesse - in caso non siano in funzione, per minimizzare l'impatto visivo.

Al momento questa tecnologia è sottoposta a test a Molinetto, in provincia di Pisa; nei primi due mesi ha generato oltre 1.200 kWh, riversati nella rete elettrica nazionale.

Una volta concluso il test, la turbina di Renzo Piano rappresenterà un'evoluzione importante per l'energia eolica: avremo infatti a disposizione un impianto discreto e silenzioso che potrà essere installato anche in zone al momento precluse agli impianti eolici attuali.

Renzo Piano Dragonfly Wind Turbine 2
Renzo Piano Dragonfly Wind Turbine 3
Renzo Piano Dragonfly Wind Turbine 4
Renzo Piano Dragonfly Wind Turbine 6

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La turbina eolica modulare
In Svezia il grattacielo peloso che cattura l'energia del vento
Una torre di turbine per l'energia eolica
Turbine eoliche sei volte più efficienti
Pale eoliche non modificano il clima, è ufficiale
Proprietario auto elettrica arrestato per ricarica da 5 cent
Multa di 1 milione per uccelli uccisi da pale eoliche
Disney, energia dalla carta
Pala eolica da 1 M di euro finanziata col crowdfunding in 13 ore
L'energia rinnovabile adesso costa meno del carbone
Turbine eoliche nere salveranno migliaia di uccelli
A Taiwan un grattacielo con migliaia di pale eoliche
Il più grande parco eolico al mondo
Energia eolica dalle correnti ventose del metrò

Commenti all'articolo (2)

Aggiungo anche il mio scetticismo. Le turbine eoliche "normali" sono progettate per avere il massimo dell'efficienza aerodinamica col vento tipico del luogo dove sono installate. In altre parole non è che questa sia più efficente in generale, è solo adatta a luoghi con venti deboli. Comunque, venti deboli significa bassa... Leggi tutto
10-11-2013 14:39

In 2 mesi ha prodotto 1200 kWh ovvero il consumo medio di 3 famiglie. La potenza media erogata è stata di 833 W ovvero l' 1,5% della potenza di targa. Il fatto che *giri* anche a basse velocità del vento,non significa nulla perchè a 2 m/sec il vento *contiene* pochissima energia. E quanto costa/costerà/costerebbe questa turbina? Senza... Leggi tutto
8-11-2013 19:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1256 voti)
Ottobre 2020
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Tutti gli Arretrati


web metrics