Facebook e dipendenti pubblici, è lecito criticare?

La Regione Lombardia e il Comune di Parma a confronto: due modi diversi di affrontare il problema delle critiche sui social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-02-2014]

facebook dipendenti pubblici

Il Comune di Parma, guidato dall'esponente del Movimento 5 Stelle Federico Pizzarotti, ha approvato il nuovo regolamento per i dipendenti comunali.

In esso è previsto il divieto di criticare l'amministrazione comunale persino nei propri spazi privati sui social network, anche se la critica viene scritta durante il tempo libero. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Facebook ha comprato Whatsapp per 19 miliardi di dollari. Qual è la tua reazione?
Adesso che Facebook ha i numeri di cellulare degli utenti, la privacy è definitivamente compromessa. - 46.3%
Dall'integrazione dei due servizi non potrà che nascerne uno migliore. - 4.3%
Io uso Twitter (o Google Plus o altro) e Viber (o Hangout o altro), non mi avranno! - 5.2%
Zuckerberg ha buttato via 18.999.999.999 dollari: io Whatsapp l'ho pagato solo 89 centesimi. - 10.0%
Nessuno ha smesso di usare Skype quando Microsoft l'ha acquisito, quindi adesso non cambia nulla. - 28.8%
Il mio commento è un altro... - 5.4%
  Voti totali: 820
 
Leggi i commenti (22)
Più liberale appare invece la scelta della Regione Lombardia, guidata dal leghista Roberto Maroni.

Il dipendente regionale può criticare sui social network le scelte dell'amministrazione regionale, a una sola condizione: deve essere precisato chiaramente che si tratta di opinioni personali e non di comunicazioni istituzionali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Licenziata per un post su Facebook sul cibo della mensa scolastica
Vietato parlare male del PD su Facebook
Licenziato dalla Provincia perché si prostituiva su Internet
Licenziati e puniti per commenti su Facebook
Anche la Fiat licenzia per un'email
Il licenziamento arriva via Facebook
Critica la dottrina dei tre schiaffi: licenziato
Licenziata perché usava Facebook in malattia
Licenziare chi parla male dell'azienda

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

È la politica bellezza! A proposito: per fortuna che esistono Youtube e gli altri archivi mediatici. Così, anche senza processi e sentenze, tutti possono rendersi conto di come si fa la vera politica. Sia da noi che negli altri paesi, adesso ho gli USA in mente. Uguale!
29-5-2014 08:36

È la politica bellezza! A proposito: per fortuna che esistono Youtube e gli altri archivi mediatici. Così, anche senza processi e sentenze, tutti possono rendersi conto di come si fa la vera politica. Sia da noi che negli altri paesi, adesso ho gli USA in mente. Uguale!
29-5-2014 08:36

{dbp}
link[/url] Scontro fra Renzi e Montanari sull'inceneritore chi vuole può leggere [url=http://forum.zeusnews.com/link/144886]link[/url] Report con la puntata "A Tutto Biogas, 10 Aprile 2011", [url=http://forum.zeusnews.com/link/144883]link[/url] faceva un bel servizio, privo delle informazioni sugli impianti a biomasse, dopo... Leggi tutto
29-5-2014 02:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli spazi per i commenti alle notizie, in che modo si comportano i maggiori siti di informazione online?
Sono eccessivamente censori. Se i loro articoli subissero lo stesso trattamento, accuserebbero di dittatura.
Mostrano una spudorata tendenza a privilegiare i commenti favorevoli alle loro linee editoriali.
Si limitano alle normali regole del vivere civile e delle leggi in vigore.
Danno importanti spazi e a volte dovrebbero contenere gli "ardori" dei commentatori con maggiore decisione.
Sodoma e Gomorra! Va bene la libertà d'opinione ma c'è un limite a tutto.

Mostra i risultati (1376 voti)
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Tutti gli Arretrati


web metrics