La sharing economy in tempo di crisi affascina gli italiani

La nuova parola d'ordine è condivisione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-07-2014]

sharing economy

La risposta alla crisi? È la sharing economy, ossia un'economia basata sulla condivisione.

L'Italia pare essere un terreno particolarmente fertile per questa pratica, almeno stando alla recente ricerca Ipsos commissionata da Airbnb e BlaBlaCar.

Alcune forme di sharing economy sono ben conosciute: fenomeni come il bike sharing o il car sharing, ma anche la condivisione dell'alloggio e il coworking sono ormai familiari, e infatti il termine generico che individua tutte queste attività è conosciuto al 75% degli intervistati.

Che sia per colpa della crisi o per via di un cambiamento negli stili di vita, la sharing economy pare interessare agli italiani: il 31% (quasi un italiano su tre) afferma di esserne interessato e l'11% la pratica già; un 27%, invece, non la vede di buon occhio.

La pratica per la quale si prevede una maggiore diffusione è il ride sharing, ossia la condivisione dei passaggi sui mezzi di trasporto: ne è convinto il 57%; il 47% ritiene poi che assisteremo a uno sviluppo anche dello house sharing, la condivisione dell'abitazione.

Sondaggio
Pensi che il carpool dinamico (passaggi a utenti che fanno lo stesso percorso organizzandosi via web o smartphone) sia una buona soluzione per diminuire il traffico e abbassare i costi?
E' una buona idea, a patto che sia sicuro, il costo sia basso e non si debba essere legati ad alcun utente.
Non credo che funzionerà in Italia.
Non ne sono sicuro, ma potrebbe funzionare.
Controllerei le referenze dell'autista designato prima di salire sulla sua auto. Ma utilizzerei il servizio.
Parteciperei volentieri perché è un'ottima idea!
Potrei usufruirne, anche per ridurre l'inquinamento, anche se ho la mia auto. Qualche volta potrei fungere da autista.

Mostra i risultati (1679 voti)
Leggi i commenti (16)

Tutto ciò viene motivato con degli ovvi risparmi dal punto di vista economico (per il 38% degli intervistati) ma anche con l'idea che una convivenza più "etica" e attenta alla sostenibilità ambientale, fatta di collaborazione a non di competizione, non possa fare altro che bene (26%); il 22% del campione vede soprattutto un elemento di innovazione.

La condivisione pare avere un maggiore sviluppo nel Centro-Sud e particolarmente tra i più giovani: a praticare maggiormente la condivisione dell'auto sono infatti le persone tra i 18 e i 24 anni.

Da qui puoi scaricare i risultati in dettaglio della ricerca Ipsos.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il triciclo elettrico di Toyota verrà utilizzato per il car sharing
Helsinki punta su Uber: niente auto entro dieci anni
Mezzo milione di posti di lavoro grazie all'iPhone
Pubblicità, il web pronto a superare la carta
Ferrovie dello Stato tra new economy e web 2.0
Il futuro è del software, ma soprattutto di quello open
La rivoluzione mobile è iniziata
HP inventa il data center alimentato a mucche
La democrazia on line è già in crisi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

Ma anche l'uomo non è altro che polvere di stelle rielaborata come il resto del pianeta. Anche a volerci aggiungere il fattore "anima immortale", la polvere di stelle rielaborata non cambia di un granello.
13-8-2014 23:34

Certo, ma io differenzio le calamità che fanno parte del pianeta, del ciclo di vita dello stesso, dunque inevitabili, perchè tutto ha una fine, da quelle (anche sociali) causate solo ed esclusivamente dall'uomo. :) Leggi tutto
3-8-2014 10:22

Se è solo per l'importo che entra nelle pubbliche casse, basta regolare opportunamente IRPEF ed IVA per ottenere l'importo voluto. Io non parlavo di importo totale, ma di modello fiscale. Un modello estremamente chiaro ed esplicito, senza ombre e senza sotterfugi. Il problema di quelli che attingono indebitamente, se non nella forma,... Leggi tutto
1-8-2014 02:47

Da quanto ne capisco io stiamo andando nella direzione opposta, si cerca di fare una società unica (con delle piccole differenze che non pesano) in particolare tra Europa e USA. Dall'altra parte ci sono i paesi emergenti India, Cina, Russia, Stati Arabi, che con il loro concetto di democrazia e capitalismo, ci stanno impoverendo e... Leggi tutto
31-7-2014 18:22

Lo vedi che lo stai dicendo tu stessa che non è una questione di uguaglianza? :D Io dico di più. Vivere decentemente non è neanche una questione di ideali. E' un'esigenza molto concreta. I nobili ideali, invece, sono quelli che incorrono fin troppo facilmente a diventare le buone intenzioni che lastricano la strada che porta... Leggi tutto
30-7-2014 01:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (946 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 settembre


web metrics