The Pirate Bay e Eztv non raggiungibili

Due dei più noti siti di torrent sono down da alcune ore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-12-2014]

down

Aggiornamento: SEQUESTRATI I SERVER DI THE PIRATE BAY

Due tra i maggiori siti di file sharing, The Pirate Bay e Eztv, in questo momento (dalle 11 di questa mattina, approssimativamente) non sono accessibili.

Sebbene The Pirate Bay non sia direttamente accessibile dall'Italia, in molti casi il blocco è aggirabile utilizzando un proxy. In questo caso però, essendo offline il sito principale, il passaggio tramite proxy non risolve (ovviamente) il problema: alcuni proxy sono raggiungibili ma non si va oltre l'home page.

Preoccupa la contemporanea messa offline dell'altrettanto noto sito Eztv, dove vengono annunciati i torrent di numerose serie Tv.

Ulteriori aggiornamenti quando ne sapremo di più, e i commenti sono a vostra disposizione.

Aggiornamento ore 17:30

Ancora nulla si è venuto a sapere, ma sembrerebbe che siano soltanto dei problemi tecnici. Ogni volta che The Pirate Bay va down, infatti, molti iniziano a temere che sia successo il peggio e che il sito sia stato oscurato o messo offline; fortunatamente non sembra essere questo il caso.

Sondaggio
Qual è il client torrent che utilizzi di più?
µTorrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2719 voti)
Leggi i commenti (10)

Pare infatti che non ci sia nessun blocco particolare per EzTv e The Pirate Bay, anche se il down sta interessando al momento altri siti di file sharing come Zoink, Istole e Torrage: segnale di un problema più vasto.

È accaduto più volte, in passato, che tali siti siano andati offline contemporaneamente, e non a seguito di blocchi da parte dei provider su ordine delle autorità. Tuttavia, nessun commento ufficiale è ancora giunto da The Pirate Bay.

Per il momento quindi chi frequenta tali siti può soltanto aspettare pazientemente che il problema venga superato.

Aggiornamento ore 6:00

Il problema è decisamente più serio. Ulteriori aggiornamenti tra pochi minuti.

Aggiornamento: SEQUESTRATI I SERVER DI THE PIRATE BAY

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Sequestrati i server di The Pirate Bay

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Eztv chiude dopo il furto di siti e domini
The Pirate Bay diventa open source: chiunque può aprirne una
Nel datacenter di The Pirate Bay ci sarebbero altri 40 siti illegali
Fioriscono i cloni di The Pirate Bay, ma l'originale non risorge

Commenti all'articolo (3)


{Vincenzo Gattuso}
sono con il bastone bianco e occhialini scuri neri rossi gialli bianchi
9-12-2014 16:17

{Vincenzo Gattuso}
sono sulla sedia a rotelle o con le stampelle oi oi oi
9-12-2014 16:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1963 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati


web metrics