Condannato per furto di dominio a mano armata: farà 20 anni di prigione

Aveva puntato una pistola alla testa del legittimo titolare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-06-2018]

furto dominio pistola

Se si è titolari di un nome a dominio particolarmente prezioso, è fin troppo facile diventare vittima di un furto di dominio, o Domain Hijacking.

Di solito, chi pratica questo tipo di furto adopera tecniche che vanno dal social engineering all'hacking e, sebbene il titolare originario subisca sempre un danno, in genere non ci sono in gioco delle vite.

Il caso di Sherman Hopkins rappresenta invece una nuova vetta in questo campo.

Nel giugno del 2017 si è infatti introdotto nella casa del proprietario di doitforstate.com, Ethan Deyo, gli ha puntato una pistola alla testa e lo ha costretto a intestargli il dominio Internet.

Di fronte alla possibilità di venir ucciso, Deyo ha deciso di accontentare il suo assalitore. Ma quando ha chiesto a quest'ultimo l'indirizzo email e un numero di telefono per completare il trasferimento, Hopkins ha iniziato a colpirlo con il calcio della pistola.

Sondaggio
Come passi maggiormente il tuo tempo online?
Sui social network
Leggendo e scrivendo email
Guardando filmati
Cercando e leggendo informazioni
Giocando online
Leggendo i blog
Sui forum
Ascoltando musica e radio online
Leggendo quotidiani e riviste
Altro (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (1929 voti)
Leggi i commenti (9)

Ne è seguita una colluttazione, durante la quale Hopkins ha sparato a Deyo a una gamba per poi colpirlo più volte con un taser. Alla fine, però, l'assalito è riuscito a impadronirsi della pistola e a sparare a Hopkins, che ha finito per essere arrestato.

Ora il processo conseguente all'arresto è giunto a conclusione: l'imputato s'è dichiarato colpevole ed è stato condannato a 20 anni di carcere in una prigione federale americana. Quel che ancora non è chiaro è perché sia diventato tanto violento.

Più nota è invece l'appetibilità del dominio a causa del quale il fatto è avvenuto. Do it for State è infatti una frase che, coniata presso la Iowa State University, tempo fa stava assurgendo al rango di meme.

Pare che gli studenti, un momento prima di compiere qualche azione insensata di cui poi si sarebbero pentiti, avessero preso a gridare proprio «Do it for State!».

A quanto pare Hopkins pensava di trarre guadagno dall'improvvisa popolarità del grido, senza però voler condividere la torta con Deyo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
In prigione la donna che ha sparato al compagno per fare uno scherzo su YouTube
Una rapina a mano armata per rubare Bitcoin
Prima gli spara, poi si fa un selfie con l'amico morente
La Mpaa vuole abolire la privacy nei nomi di dominio
Sottragono il dominio a Renzi mentre lo annuncia in Tv
Registrar sospende nome di dominio per accuse di pirateria
McAfee disinstalla il suo antivirus a colpi di pistola
Pistola da stampante 3D, Kim Dotcom ritira i progetti
Domini .it con l'accento
Tre domini su quattro sono registrati con informazioni false
Domini .it, addio alla LAR via fax
Venduto il primo dominio Internet mai registrato

Commenti all'articolo (3)

Manicomio, non c'è dubbio.
23-6-2018 13:58

Per me più che in un carcere dovrebbero metterlo in un manicomio criminale...
20-6-2018 19:27

Leggendo il titolo mi è venuto in mente la rapina informatica di Giovanni Cacioppo, link; la battuta che intendo è a circa 30 secondi dall'inizio, e per gustarsela appieno occorre guardare il video dall'inizio
19-6-2018 13:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2427 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics