Hacker a 8 anni per evitare le lezioni noiose



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-03-2021]

Futura hackeressa
Una futura hackeressa - Disclaimer: la bambina nella foto non è la stessa dell'articolo

BoingBoing segnala un thread su Twitter che descrive la tecnica astuta usata da una bambina di otto anni a Austin, in Texas per avere una giustificazione tecnica plausibile per non frequentare le lezioni online che non le piacevano.

Tutto inizia con un problema apparentemente normale: la bambina non riesce a collegarsi con Zoom per la lezione. La madre tenta di ricollegarla per oltre un'ora ma fallisce. Presume che si tratti di un malfunzionamento di Zoom.

Il giorno successivo avviene la stessa cosa: la bimba non riesce a ricollegarsi. La madre avvisa il docente.

Il terzo giorno il problema si ripresenta, con l'avviso di Zoom che la password è sbagliata. Madre e docente ci provano per un'ora, ma niente da fare.

Siamo al quarto giorno: madre e figlia vanno a casa di un'amica per provare la sua connessione a Internet. Tutto funziona, ma a un certo punto il collegamento a Zoom smette di funzionare ed è impossibile ricollegarsi. Si sospetta che l'account della bambina sia stato messo in lista nera.

Quinto giorno: vengono coinvolti i tecnici di Zoom, ma non riescono a risolvere il problema.

Sesto giorno: il docente ricrea tutta l'aula virtuale da zero. Tutti e trenta gli studenti devono aggiornare, ricollegarsi. Niente da fare.

Siamo a una settimana: il docente d'informatica viene a casa della bambina per provare a risolvere il malfunzionamento. Inutile.

A questo punto la madre abbandona i tentativi e inizia a fare lezione al posto degli insegnanti. La bambina non si lamenta.

Sondaggio
A partire da quale età i bambini dovrebbero avere uno smartphone personale?
Nessuna
3 anni o meno
4-5 anni
6-7 anni
8-9 anni
10-11 anni
12-14 anni
15-17 anni

Mostra i risultati (1794 voti)
Leggi i commenti (8)

Passano due settimane e la bimba va in visita a un'amica della madre. Da lì riesce a collegarsi e ricomincia a frequentare le lezioni per qualche tempo. L'amica nota che la bimba si scollega da Zoom e le chiede come mai l'ha fatto. La bimba, innocentemente, risponde che la connessione non stava funzionando bene e quindi stava uscendo per ricollegarsi, come si fa spesso.

L'amica, però, si insospettisce e tiene d'occhio la bambina di otto anni. Dopo un'ora di lezione, la bambina non ce la fa più e si scollega per ricollegarsi. Ed è qui che scatta la sua astuzia. Quando si ricollega, sbaglia intenzionalmente la propria password per una ventina di volte.

Infatti la bimba ha capito che se un utente tenta di collegarsi con la password sbagliata un numero sufficiente di volte, Zoom blocca ulteriori tentativi per un certo periodo di tempo. Più si tenta, più aumenta la durata di questo periodo.

Ma il messaggio d'errore che viene mostrato sullo schermo è "password sbagliata", non un più esplicativo "Il tuo account è stato bloccato per troppi tentativi sbagliati di immettere la password".

Mai sottovalutare l'ingegno di un utente sufficientemente motivato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Windows 10, la barra delle applicazioni fa le bizze
Disabili due volte
Craccato l'e-passaporto
I legami internazionali del partito dei pirati
L'hacker salverà l'economia?
Contadini hacker e biodiversità
Passi avanti per l'energia fai-da-te
Hacker dei trenini sotto torchio
Hackerare i cellulari con Linux
Dio mi perdoni: sono un analista
Strane alleanze per il biodiesel
Contadini hacker in Italia
Polizia del seme e contadini hacker
Il consumatore hacker e la cybermobile
Il consumatore-hacker e la Rete
La cultura del consumatore-hacker
Software libero per cambiare il mondo
L'hacker ritorna al supermercato
Se l'hacker va al supermercato
Ribellarsi alla cyber-mobile
La maledizione dei superfighi del computer

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

@gomez Madonna...anche ripulire dai virus i pc dei genitori cliccabbestia? Santi vi dovrebbero fare. No, qui ognuno si tiene la la sua robaccia e se la gestisce, è all'ordine del giorno che la maestra deve perdere tempo ad aiutare qualche genitore che ha problemi con la web cam, microfono, ecc..considerando che quando lasciano i pargoli... Leggi tutto
29-3-2021 18:37

Non ho parlato di età perché non ha nulla a che vedere con la capacità di usare i mezzi informatici, le insegnanti che se la cavavano male erano sia giovani che pensionande, e per i genitori avevamo tenuto dei corsi appositi perché fossero di supporto ai figli, trattandosi di bimbi con BES, e anche tra loro molti trentenni pur avendo un... Leggi tutto
28-3-2021 16:59

In realtà la bimba aveva, probabilmente involontariamente, scoperto un bug, direi doppio, nel processo di identificazione di Zoom e lo ha sfruttato, decisamente poco accori i tecnici di Zoom che non ci hanno cavato i piedi...
28-3-2021 15:07

AHAHAHAHAHA :rolling: che figa questa bambina..... :rolling: Io ho imparato a usare il computer unicamente per giocare. Spero che continui così, imparare con uno scopo :-) :rolling:
26-3-2021 11:54

Il problema era il programma Zoom, il quale comunicava "Password sbagliata" invece di comunicare " "Il tuo account è stato bloccato per troppi tentativi sbagliati di immettere la password". E gli "esperti informatici" si sono intestarditi su tutto fuorchè sulll'account.
22-3-2021 21:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è tra questi il motivo più importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1266 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 ottobre


web metrics