Facebook, niente foto negli ospedali

Non è consentito condividere sui social media qualsiasi foto scattata in una struttura ospedaliera.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-03-2021]

Ospedale

Alcuni concetti fondamentali vanno ribaditi sempre e a prescindere da singoli casi di cronaca che hanno interessato persone pubbliche recentemente. In ospedale, in corsia, nelle stanze dei pazienti, nell'astanteria del Pronto Soccorso è fatto divieto a chiunque da regolamenti ben precisi di effettuare foto da postare o condividere su Internet o sui social media.

Non possono fotografare i sanitari innanzitutto: dai medici, agli infermieri, agli operatori sociosanitari che lavorano nella struttura. Numerosi sono i casi di personale medico e paramedico che si è fatto fotografare in corsia accanto ai malati (anche non riconoscibili) mentre ridono o scherzano, o peggio in sala operatoria o nelle terapie intensive, o che festeggiano in divisa in corsia qualche ricorrenza: se le foto sono state oggetto di condivisione su Facebook o Instagram, i soggetti hanno subìto sanzioni disciplinari pesanti in questi mesi; eppure casi simili continuano a ripetersi.

È vietato anche ai familiari di condividere foto del paziente sui social media mentre è allettato; altra cosa è un ricordo personale che rimarrà privato, o condiviso privatamente con altri familiari.

La necessità di scattare foto o video nella struttura ospedaliera al fine di supportare eventuali denunce alla magistratura o alla direzione della struttura non autorizza chi le scatta a condividerle pubblicamente, con relativa gogna mediatica dei sanitari (magari anche estranei agli addebiti mossi, ma presenti) e di eventuali altri pazienti.

Nel caso ci siano state violazioni della legge sulla privacy da parte di chiunque nella struttura sanitaria, chi ne è legalmente responsabile deve denunciare i suoi collaboratori (o i suoi ospiti) alla magistratura.

Le foto o i video prodotti per comunicare ai familiari le condizioni del paziente non possono in nessun modo essere oggetto di condivisone pubblica sui social media da parte di chiunque.

Eventuali foto necessarie per esigenze di comunicazione pubblica o di documentazione scientifica vanno autorizzate solo per questi motivi dalla direzione della struttura ospedaliera; se prevedono le immagini dei pazienti, deve esserci la loro liberatoria scritta.

Le motivazioni di queste norme dovrebbero essere chiare: la tutela di dati sensibili come la salute, la tutela dell'immagine e del decoro della persona in una situazione di fragilità e debolezza come la malattia e la sofferenza. Non basta pixellare volti e secretare nomi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Furto dati Facebook, le cose da sapere
Siate i follower di voi stessi
Entro dieci anni gli hacker ci ruberanno i ricordi dal cervello
Hacker sequestrano i server di un ospedale. Vogliono un riscatto in Bitcoin
Ransomware in ospedale, degenti smistati in altre strutture
Quando non usare smartphone e cellulari
Il ginecologo che fotografava le donne nude
In un candido lettino d'ospedale
La mamma che partorisce in streaming
Udine, infermiera "tagga" i pazienti su Facebook
Privacy e fotografie ai tempi di Internet
Ospedale, mettono online le foto dei pazienti. Licenziati in tronco
Videofonini per i bambini in ospedale
Mobile Etiquette

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Le regole sulla privacy le prevede il GDPR, e valgono per tutti i tipi di conservazione e divulgazione, le strutture sanitarie come tutte le aziende lo devono rispettare e basta. Leggi tutto
28-3-2021 15:43

Visto che è richiesta una liberatoria scritta... scrivitela! :-) Battute a parte, se nulla può ricondurre all'ospedale o ai sanitari il tuo consenso ovviamente te lo sei dato, non vedo perché il legislatore dovrebbe prevedere appositamente il caso. Leggi tutto
25-3-2021 13:01

Infatti io sono uno che i selfie non se li fa, se non di rado e men che meno nelle strutture di cura. Vedo però tanti che se li fanno, perciò mi chiedo se sia solamente esecrabile oppure vietato dalla legge.
25-3-2021 12:30

Ma questa regola dovrebbe metterla l'Ospedale (o più in generale il Garante per la Privacy valida per tutti gli ospedali, e per tutti gli altri luoghi da dove si dedurrebbero informazioni sensibili) Dovrebbe valere per tutto, non solo per Facebook
25-3-2021 12:26

Un selfie è una foto... Puoi fare una foto in ospedale e condividerla sui social? No -> Puoi fare un selfie in ospedale e condividerlo sui social? No. Non mi pare difficile. Poi puoi sempre cercare la legge cosa dice nel dettaglio se alla tua persona è consentito. Però non lamentiamoci che ci sono ventimila leggi per un'unica cosa... Leggi tutto
25-3-2021 12:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Telecom Italia ha scelto il marchio TIM per tutta la sua offerta commerciale di telefonia fissa, mobile e Internet, cambiando il logo. Cosa pensi del nuovo logo? Scegli un'opzione tra le seguenti e commenta nel forum.
Mi piace.
Non mi piace.
Preferivo il precedente.
Non mi interessa.
Sempre di più si dà troppa importanza all'immagine e poca alla sostanza.

Mostra i risultati (2106 voti)
Aprile 2021
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 15 aprile


web metrics