Videogioco permesso ai minori solo nel fine settimana

Succede in Cina: ma come avviene il controllo?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-09-2021]

cina ban

Dalla Cina arriva una notizia che forse farà piacere ai genitori esasperati dai figli che secondo loro passano troppo tempo immersi nei videogiochi: a partire da questa settimana, nel paese i minori di diciotto anni potranno giocare al massimo un'ora al giorno, e soltanto il venerdì, il sabato, la domenica e negli altri giorni festivi, e potranno farlo soltanto dalle 20 alle 21. Lo riferisce CNN citando le autorità cinesi di monitoraggio dei media.

Esistevano già delle restrizioni, imposte nel 2019, ma consentivano ai minori 90 minuti di gioco durante la settimana e tre ore durante i fine settimana. Queste nuove regole sono decisamente più limitanti.

La motivazione, stando alle autorità cinesi, è che sta iniziando il nuovo semestre scolastico e occorre prevenire la dipendenza da videogiochi online, lamentata da molti genitori, "per proteggere la sana crescita dei minori".

È un esperimento interessante, visto che contrappone i giovani gamer, da sempre ricchi di inventiva nell'eludere controlli e limiti, e lo stato cinese, che esercita un controllo molto rigido su qualunque attività online.

In pratica, come sarà possibile verificare il rispetto di queste restrizioni? La chiave tecnica sta nella precisazione online: da tempo in Cina vige l'obbligo di registrarsi come giocatori usando il proprio vero nome e cognome, e le aziende che offrono qualunque tipo di gioco online hanno il divieto di fornire accesso ai giochi a chiunque non si colleghi usando le proprie generalità autentiche. In altre parole, il maggiorenne che condivide il proprio account di gioco con un minore commette un illecito.

Il controllo, insomma, spetta alle aziende del settore, che hanno tutto il necessario per esercitarlo. Ovviamente sarà quasi impossibile controllare i videogiochi offline, ammesso che qualcuno li usi ancora, e sarà del tutto impraticabile controllare i giochi tradizionali, per esempio i giochi da tavolo. Quelli che richiedono il coinvolgimento di quei genitori che magari erano contenti di parcheggiare i figli davanti allo smartphone o alla console e adesso si rendono conto che le restrizioni invocate li obbligheranno a passare più tempo ad accudire quei figli.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Cina: videogiochi online solo nei giorni e negli orari indicati dallo Stato
Chip, si prepara un autunno di rincari
Il ritorno di 3dfx a 20 anni dal fallimento
25 anni di Quake, rivoluzione 3D nei videogiochi
Il malware che si diffonde col software pirata
Playdate, la console a manovella con schermo da 1 bit
Il Surface Duo diventa una Xbox portatile
Mega-operazione di polizia contro bari nei videogiochi
Chi ha vinto la scommessa GameStop
Flash muore ma i giochini sopravviveranno nell'Internet Archive
Studio rivela: i videogiochi fanno bene alla salute mentale
L'archivio di Internet e gli emulatori software
Luna, i videogiochi in streaming secondo Amazon

Commenti all'articolo (5)

{Davemaru}
Potrebbe anche essere un modo per limitare il commercio degli item in-game o degli account. Dopo quello che e' successo ai bitcoin, non mi stupirebbe
11-9-2021 18:16

Non so in Cina, io, per quel poco che riesco a giocare, uso solo quelli offline quindi, la netto dell'OS di stato sempre connesso previsto da Maary79, anche in Cina sarei tranquillo... :lol: On ogni caso non ci si deve stupire se un regime - socialista o meno- si comporta in modo coercitivo e dispotico nei confronti dei suoi... Leggi tutto
11-9-2021 14:01

Tra un po' i cinesi avranno l'OS made in Cina, e quello si, sarà obbligatorio tenerlo in rete. :twisted: Leggi tutto
7-9-2021 20:26

Sempre più furbescamente dittatoriale il metodo di Winny th Pooh! Pensiero unico link alla sovietica di buona memoria.
7-9-2021 14:28

Sagaci i cinesi: hanno trovato il modo di assumere milioni di volontari (motivatissimi) per testare l'efficacia di alcuni sistemi di controllo online, senza sborsare uno Yuan. Machiavellici =)
7-9-2021 12:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai dei rimpianti per la tua vita finora?
Avrei voluto vivere la vita secondo le mie inclinazioni e non secondo le aspettative degli altri.
Ho fatto l'amore meno di quanto mi sarebbe piaciuto.
Non avrei voluto lavorare così duramente.
Ho viaggiato meno di quello che avrei voluto.
Avrei voluto avere il coraggio di esprimere di più alcuni miei sentimenti.
Avrei voluto restare di più in contatto con i miei amici e di chi mi ha voluto bene.
Ho guadagnato meno soldi di quanto avrei desiderato.
Avrei voluto consentirmi di essere più felice.

Mostra i risultati (2848 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 gennaio


web metrics