Smartphone supportati per cinque anni: lo vuole la UE

La Germania vorrebbe addirittura sette anni ma Apple, Google e Samsung si oppongono.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-09-2021]

ue supporto smartphone 5 anni

Ogni quanto tempo un utente tipico dovrebbe cambiare uno smartphone?

La risposta di detto utente, escludendo quanti rincorrono sempre l'ultimo modello, probabilmente sarebbe «Quando ne ho voglia» o «Quando non funziona più», ma esistono altri soggetti che vogliono imporre - palesemente o meno - una risposta diversa.

Per esempio, se si considerano le rapide ondate successive con cui nuove versioni di smartphone vengono immesse sul mercato, pare evidente che un produttore - pur millantando il proprio impegno nel ridurre i rifiuti elettronici eliminando il caricabatterie dalla confezione - voglia che il cambio avvenga almeno una volta l'anno.

A spingere in questa direzione non c'è soltanto il rilascio continuo di ulteriori modelli: anche il fatto che dopo appena due o tre anni lo smartphone, particolarmente nel caso degli apparecchi Android, non riceva più aggiornamenti di sicurezza contribuisce a far considerare un dispositivo "vecchio", specialmente se si considera che dopo un paio di anni la batteria integrata comincia a offrire prestazioni ridotte, e spesso non può essere sostituita facilmente.

Per fortuna qualcuno che prova a vigilare su questo sistema costruito per accelerare il più possibile la sostituzione dello smartphone c'è: la Commissione Europea ha infatti avanzato la proposta di estendere l'obbligo di supporto ai sistemi operativi preinstallati sugli smartphone ad almeno cinque anni.

Così facendo - ragiona la Commissione - non soltanto si aiuterebbe l'ambiente ma si migliorerebbe la sicurezza ecosistema mobile: un tempo più lungo di supporto significa che ci sono in circolazione meno smartphone affetti da vulnerabilità.

Sondaggio
A partire da quale età i bambini dovrebbero avere uno smartphone personale?
Nessuna
3 anni o meno
4-5 anni
6-7 anni
8-9 anni
10-11 anni
12-14 anni
15-17 anni

Mostra i risultati (1873 voti)
Leggi i commenti (8)

Un'occhiata ai dati di utilizzo, raccolti da aziende come StatCounter, mostra che circa il 40% degli utenti di Android adopera uno smartphone sul quale è montata la versione 9.0, o anche una versione precedente: si tratta di centinaia di milioni di dispositivi per i quali non vengono più fornite le patch per correggere i bug.

L'idea potrebbe piacere agli utenti - almeno a quelli che si preoccupano della sicurezza - e ha trovato un sostenitore entusiasta nel governo tedesco, che vorrebbe addirittura estendere il supporto minimo (sempre limitatamente agli update di sicurezza, non per gli aggiornamenti dell'intero sistema operativo) a sette anni.

Non tutti, però, sono d'accordo con la proposta della UE. DigitalEurope - un nome apparentemente neutrale dietro al quale si nascondono aziende del calibro di Apple, Samsung e Google - si sta opponendo recisamente: vorrebbe che il limite per gli aggiornamenti sia fissato a tre anni e non oltre, e anche che la fornitura di pezzi di ricambio sia limitata a schermi e batterie anziché includere altri componenti come il modulo della fotocamera.

Al momento la proposta della Commissione è ancora in discussione: se sarà approvata così com'è, non diventerà effettiva prima del 2023.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Studio UE: la pirateria aumenta le vendite di videogiochi
UE, sospetti di elusione fiscale su Apple e FIAT

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Purtroppo non siamo alla frutta ma siamo, come sempre, tifosi. Può sempre succedere che qualcuno che fa e dice sempre cose che non condividiamo a volte ne azzecchi una ma la nostra tifoseria, quasi sempre, non ci consente di ammetterlo e noi italiani, in questo siamo molto vocati... Leggi tutto
11-9-2021 14:31

E, con ogni probabilità calibreranno ancora meglio l'obsolescenza di componenti e batterie in modo che i dispositivi si guastino irreparabilmente fra la fine della garanzia ed il terzo anno di età cosa che, in base alle mie esperienze con i vari smartphone che ho posseduto, non dovrebbe essere particolarmente difficile. Leggi tutto
11-9-2021 14:28

{alfredo}
Sparare a zero sulla UE è come sparare ad un bersaglio enorme: in qualunque direzione tiri sei sicuro di fare centro. La UE è un organismo teoricamente utile, ma forzato nei tempi e nei modi. Mi stupisce che qualcuno difenda questo mostro sciancato e ritardato, visto che finora ha solo servito (come sempre accade con i... Leggi tutto
10-9-2021 12:34

{ken}
Vabbe', sparare a zero sulla UE e' da tempo sport nazionale. Ma se di fronte a una buona iniziativa come questa contro l'obsolescenza programmata, uno dei mali che ci stanno uccidendo lentamente, la si critica perche' mette paletti all'innovazione... siamo proprio alla frutta.
10-9-2021 01:45

{utente anonimo}
2 cose: 1) google ha chiesto circa la stessa cosa ai produttori android, tre anni di aggiornamenti di sistema piu uno di sicurezza. 2) Nokia già aggiornava per tre anni anche gli smartphone da 100euro, la scusa del costo degli aggiornamenti non regge.
10-9-2021 01:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei a cena fuori e decidi di pagare con la carta di credito/debito. Quale tra queste situazioni preferisci?
Il cameriere porta la carta di credito/debito alla cassa e poi, dopo il pagamento, torna con la carta e lo scontrino
Il cameriere porta il terminale al tavolo dove viene effettuata la transazione
Il cameriere copia le informazioni della carta di credito/debito ed effettua il pagamento successivamente così non c'è bisogno di aspettare

Mostra i risultati (2592 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 12 agosto


web metrics