UE, via al caricabatterie unico, anche per Apple

Il Parlamento Europeo ha approvato a larghissima maggioranza l'adozione di USB-C per tutti i dispositivi elettronici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-10-2022]

usb c ue apple

Con 620 voti a favore, 13 voti contrari e otto astenuti, il Parlamento Europeo ha approvato l'introduzione del "caricabatterie unico" nei Paesi dell'Unione.

L'assemblea ha quindi confermato la proposta presentata lo scorso giugno della Commissione Europea, che prevede l'adozione di USB-C come unico connettore per la ricarica di smartphone, cellulari, tablet, fotocamere, auricolari e prodotti elettronici in generale «che operano con potenze fino a 100 Watt» a partire dall'autunno 2024 e, dalla primavera del 2026, anche per i computer portatili.

Ciò, naturalmente, si avvererà se l'iter ora procederà come previsto: entro la fine dell'anno la direttiva dovrebbe acquisire una forma definitiva; poi i singoli Paesi dell'Unione Europea dovranno integrarla nelle legislazioni nazionali.

Particolari resistenze non sono previste salvo una: quella da parte di Apple, che si oppone da sempre all'introduzione del caricabatterie unico adducendo come argomentazioni la possibilità che ciò causi un freno all'innovazione e che la diffusione di caricabatterie non originali costituisca un rischio per gli utenti, sebbene già prima dell'estate pareva che a Cupertino stessero cambiando idea.

Dal punto di vista dell'Unione Europea, il caricabatterie unico è un bene per l'ambiente, poiché la sostituzione di un dispositivo non obbliga a cambiare anche il caricabatterie, e per l'utente, che non è costretto da una pluralità di formati incompatibili tra loro a dipendere da un singolo produttore, fenomeno indicato come lock-in tecnologico.

La UE non intende peraltro limitarsi a regolare la ricarica "col filo": entro la fine del 2024 prevede di fornire indicazioni per l'armonizzazione degli standard di ricarica wireless, e di elaborare un sistema di etichette che indichi in maniera chiara la compatibilità tra dispositivi e caricabatterie, al fine di facilitare la scelta da parte degli utenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il Parlamento Europeo spinge per il caricabatterie unico, alla faccia di Apple
Apple rifiuta il caricabatterie unico proposto dalla UE
La UE vuole il connettore unico per smartphone, e-reader e tablet
Il disinfettante per smartphone che elimina il 99,9% dei germi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Il cavo USB per violare qualsiasi iPhone
Ricaricate lo smartphone di notte? La batteria durerà meno
Pixel 3 XL prende fuoco mentre era in carica
Adottando uno smart meter si può far calare la bolletta del 20 per cento

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per l'umanità... forse. Leggi tutto
9-10-2022 15:02

Commento fuori tema. Ammesso oltretutto che sia fondato sempre e ovunque. Leggi tutto
7-10-2022 09:42

Questo è benaltrismo. I governi così come il parlamento europeo ha tempi lunghi in cui vengono discusse centinaia quando non migliaia di problematiche spesso tramite gruppi di lavoro. Quindi hanno tutto il tempo per discutere una volta ogni due mesi di un determinato problema così come il gruppo di lavoro che si occupa di uniformare gli... Leggi tutto
7-10-2022 09:37

Sulla semplificazione hai ragione, prima del 2008 era un inferno dopo si è razionalizzato, però l'accento non era sul fatto che non dovesse essere razionale, ma difronte a grandi emergenza, gli europarlamentari vogliano concentrarsi solo sul problema che apple non usa i connettori standard, quando tuti gli altri, Samsung, LG, Huawei,... Leggi tutto
6-10-2022 19:58

No. Ricordo quando finalmente si unificarono i connettori e da allora ho potuto ridurre il numero di cavi in casa a 1 con attaccato un adttatore per le poche vecchie cose che ancora unsano un micro USB. Proprio perchè sei negli "anta" non puoi non aver notato un deciso miglioramento nella gestione delle cavetterie di tutto ciò... Leggi tutto
6-10-2022 17:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (957 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics