La legge sulle "challenge"

È davvero necessaria una legge per regolamentare le ''sfide online'', come vorrebbe il governo a seguito dell'incidente di Casal Palocco?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-06-2023]

L'emozione per la morte inutile e straziante del piccolo Manuel è stata troppo forte. Le circostanze in cui è avvenuto l'incidente in cui ha perso la vita sembrano fatte apposta per una serie Tv anche se drammaticamente reali e vere.

Un gruppo di youtuber giovanissimi e di successo, che noleggiano una Lamborghini da un autonoleggio per una challenge, una sfida - resistere per almeno 50 ore in viaggio, ovviamente a velocità per lo meno sostenuta - dopo aver girato un video in cui prendono in giro i proprietari delle Smart, investono proprio una Smart mentre erano online (ma potrebbero aver cancellato una parte del video).

Dopo l'incidente promettono un sacco di soldi per mettere a posto tutto, i loro genitori vengono sentiti tranquillizzare i ragazzi con un po' di leggerezza, le scene del post-incidente vengono filmate dalla folla. Nei giorni successivi le pagine social del gruppo degli youtuber hanno un forte incremento di visualizzazioni e perfino di follower, il pubblico online si divide fra innocentisti e colpevolisti. Alla fine i ragazzi chiudono tutto, dopo che anche gli sponsor si allontanano e i follower calano.

Sul caso indagano le forze dell'ordine e la magistratura: omicidio stradale, che è un reato punito pesantemente soprattutto se dovesse essere dimostrata che il guidatore era sotto l'effetto degli stupefacenti assunti prima della guida, comunque in misura non così elevata da motivare l'arresto dell'autista. Ora il legislatore e il governo vorrebbero introdurre un nuovo reato per prevenire quanto è accaduto.

Eppure esistono già fior di reati: guida pericolosa, guida non autorizzata sotto il primo anno di patente, omicidio stradale, omicidio colposo. Anche l'eventuale incitamento a compiere atti pericolosi può essere punito. Ma come si distinguono gli atti «pericolosi» e quelli che non lo sono? Scalare le montagne, per esempio, è pericoloso, pur adottando tutte le misure prudenziali e di sicurezza, e lo resterà sempre. Un video sulle scalate si può proibire? Come sempre la politica è più che altro preoccupata di inserire nuove norme repressive della Rete per dare l'impressione di fare qualcosa.

La maggioranza degli incidenti anche mortali, però, non deriva da strane sfide ma da comportamenti banali, semplici, quotidiani: telefonare, messaggiare, chattare dallo smartphone mentre si guida, magari in città, e così distrarsi e tamponare, investire e uccidere. Non bisogna essere per forza ragazzi un po' ammalati di visibilità e soldi facili per perdere il controllo della vettura e farsi e fare del male.

Sembra quindi aperto, più che un problema di educazione digitale, un grande problema di educazione in generale per tutti (non solo dei ragazzi) alla responsabilità nei confronti della vita e degli altri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Programmatore autodidatta risolve puzzle del MIT con 15 anni d'anticipo
Il 10-Year Challenge è un complotto? Improbabile. Ma il sospetto la dice lunga
''Le Iene'' torna a parlare di Blue Whale
Blue Whale Challenge, qualche dato per riflettere
Antibufala: allarme per le foto delle caramelle di droga a forma di orsetti
Blue Whale, mito di morte pericolosamente gonfiato
L'Ice Bucket Challenge ha aiutato davvero la ricerca
CharlieCharlieChallenge
Un panico inventato ma che rischia di diventare realtà
Bill Gates e Melinda reinventano la toilette
Il festival dei film lunghi un secondo
World Solar Challenge: 3.000 km spinti dal sole

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

O forse cerca solo di darsi visibilitÓ sfruttando le situazioni e i fatti che danno la massima visibilitÓ mediatica facendo le proposte pi¨ scontate e nazionalpopolari o populiste che dir si voglia, poi se il tutto permette di dare un giro di vite al controllo non lo disprezzano certo. Leggi tutto
1-7-2023 17:48

Ok, ma non Ŕ che propongono challenge, non fanno i fighi su YouTube o tiktok, non incoraggiano nessuno, non hanno lauti guadagni ed Ŕ saputo Ŕ risaputo che Ŕ pericoloso. In alcuni casi si tratta solo della loro vita e non quella altrui. Ho letto che in Francia Ŕ morto uno youtuber mentre recensiva una Tesla, ha fatto un incidente... Leggi tutto
27-6-2023 22:52

{peptide}
Gli italiani non si rendono conto che ogni legge in più è un guinzaglio sempre più stretto al collo. Come se non bastasse ogni legge richiede di essere fatta rispettare, richiede procedure, uffici, tempo, denaro, giudici, avvocati, consulenti, burocrati.... Già ora la mostruosa macchina burocratica (e... Leggi tutto
24-6-2023 20:35

You tube non Ŕ il luogo dove agiscono solo questi buffoni, ma vi sono fior fiore di intellettuali, artisti, divulgatori, professionisti ed appassionati che non possono essere infanganti da questi 4 cialtroni nullafacenti viziati e narcisisti.
24-6-2023 15:40

doppio scusate
24-6-2023 09:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come ti colleghi a Internet da casa?
Fibra ottica 300 Mega o superiore
Fibra ottica 100-200 Mega
Fibra ottica 20-50 Mega
Fibra ottica 10 Mega
Adsl 20 Mega o superiore
Adsl fino a 10 Mega
Adsl fino a 5 Mega
Adsl fino a 2 Mega
Smartphone
Chiavetta
Via Satellite
Wi-Max

Mostra i risultati (3420 voti)
Settembre 2023
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
X (ex Twitter), anni di contenuti spariti nel nulla
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Da Microsoft uno strumento che attiva le funzioni nascoste di Windows 11
Canone TV, dalla bolletta della luce ai telefonini?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 settembre


web metrics