UE: anche iPadOS deve aprirsi alle app di terze parti

La Commissione Europea definisce “gatekeeper” anche il sistema operativo dei tablet di Apple.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-05-2024]

Lo scorso settembre, l'Unione Europea classificò come «gatekeeper» iOS, Safari e l'App Store di Apple: in pratica, li accusò di impedire la concorrenza e lo sviluppo di alternative.

Così, in ottemperanza al Digital Markets Act, entrato in vigore lo scorso 7 marzo, Apple dovette adempiere a tutta una serie di obblighi per togliere da quei suoi tre prodotti la qualifica di gatekeeper.

Da allora, per esempio, gli utenti di iPhone possono installare applicazioni che non provengono dall'App Store, seppure con alcune restrizioni che hanno tutta l'aria di essere state create ad arte per arginare gli effetti delle decisioni di Bruxelles.

In questo scenario resta un po' ai margini iPadOS, separato da iOS nel 2019.

I due sistemi non sono poi troppo diversi e, anzi, condividono gli stessi numeri di build ma il fatto è che la UE si è concentrata su iOS, iniziando a indagare su iPadOS soltanto quando la proclamazione di iOS come gatekeeper è diventata ufficiale.

Ora quelle indagini si sono concluse e, come ci si poteva aspettare, anche iPadOS è andato a fare compagnia al fratello nell'elenco dei gatekeeper: anche per esso, pertanto, scattano gli obblighi di apertura ai software di terze parti.

«Apple ha ora sei mesi per garantire il pieno rispetto degli obblighi del DMA da parte di iPadOS» scrive la Commissione, sottolineando come «Apple sfrutti il proprio, enorme ecosistema per scoraggiare gli utenti dal passare ad altri sistemi operativi per tablet».

La partita resta aperta: la UE continua a vigilare sulla reale applicazione del DMA da parte delle aziende interessate, cosa di cui la Commissione Europea, non pare troppo convinta, mentre Apple e soci paiono cercare di sottrarsi il più possibile alle nuove regole.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Molto probabilmente le conoscono ma chi c'era tra i sovventori delle loro campagne elettorali? Forse anche qualcuna di queste aziende?
8-5-2024 18:48

Anche negli USA esistono delle regole, solo che stranamente negli ultimi tre decenni tutti i presidenti da Clinton in poi se le sono dimenticate, e se posso capire Trump che è un po come salvini :twisted: tranne che per i capelli, quelli che proprio non capisco sono Barack Obama (avvocato :x ) e Joe Biden, senatore presente al congresso... Leggi tutto
3-5-2024 20:31

{medio}
Una parte del business di queste aziende va a farsi friggere, mi pare ovvio che si oppongano. Il problema sta nella eccessiva deregolamentazione che c'è a casa loro. E' uno scontro parziale di punti di vista: minima presenza dello Stato in Usa, dirigismo a bacchetta in europa. I primi inventano e producono senza... Leggi tutto
3-5-2024 11:18

{al}
potrò riattivare il mio ipadmini 32bit adesso?
3-5-2024 06:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Perché Twitter ha tanto successo?
Il limite di 140 caratteri obbliga a esprimersi con brevità e concisione.
Si possono condividere link interessanti velocemente e a un gran numero di persone.
L'integrazione con il cellulare consente di inviare e ricevere i tweet via Sms.
Consente di rimanere aggiornati su un determinato argomento in tempo reale
La motivazione è un'altra, ve la esplicito nei commenti qui sotto.

Mostra i risultati (1154 voti)
Maggio 2024
Imparare l'hacking
Il passaporto elettronico si farà alle Poste, anche nei comuni più grandi
Google infila la IA dappertutto
Il reddito universale di base secondo OpenAI
Windows 11 24H2 cripta tutti i drive all'insaputa dell'utente
L'app per snellire Windows 11 rimuove anche la pubblicità
Netflix, utenti obbligati a passare agli abbonamenti più costosi
Aprile 2024
La fine del mondo, di silicio
Enel nel mirino dell'Antitrust per le bollette esagerate
TIM, altre ''rimodulazioni'' in arrivo
L'algoritmo di ricarica che raddoppia la vita utile delle batterie
Hype e Banca Sella, disservizi a profusione
Falla nei NAS D-Link, ma la patch non arriverà mai
La navigazione in incognito non è in incognito
Le tre stimmate della posta elettronica
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 maggio


web metrics