Milioni di Android ancora vulnerabili a Heartbleed

Compresi numerosi dispositivi Samsung e HTC.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-04-2014]

M heartbleed android 4 1

Heartbleed, la falla in OpenSSL che tanto panico ha scatenato nei giorni scorsi, sta iniziando a passare in secondo piano.

Tuttavia è decisamente prematuro considerare cessato l'allarme.

Se per i PC e i server il bug è stato risolto tempestivamente, per tablet e smartphone la faccenda è un po' diversa. È vero che Google ha affermato che tutte le versioni di Android sono immuni, ma c'è un'eccezione.

Tale eccezione, ammessa da Google stessa, è la versione 4.1.1, rilasciata nel 2012, e che attualmente è utilizzata in milioni di smartphone e tablet, compresi diversi modelli famosi di Samsung, HTC e altri.

Per avere un'idea delle dimensioni del fenomeno, basti pensare che le statistiche di Google affermano che il 34% dei dispositivi Android (oltre 900 milioni in totale) adopera una variante della versione 4.1.

Sondaggio
Utilizzi una VPN?
Sì, utilizzo un servizio gratuito.
Sì, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (1469 voti)
Leggi i commenti (8)

Il problema sta nel fatto che i vari produttori, i quali distribuiscono versioni personalizzate di Android, non sono così svelti nell'applicare le patch: anche se Google ha fornito la correzione in tempi rapidi, l'arrivo agli utenti è rallentato.

Il lato positivo è che al momento pare che i dispositivi Android non siano un bersaglio appetibile: sfruttarne la vulnerabilità sarebbe un lavoro faticoso.

È questa l'opinione di Marc Rogers, ricercatore di Lookout: «Dato che gli attacchi ai server colpiscono un enorme numero di dispositivi e sono più facili da compiere, non ci attendiamo attacchi contro i singoli dispositivi finché quelli verso i server non saranno completamente terminati».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
ShellShock, falla critica in Linux e Mac OS X
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Heartbleed è ancora là fuori. Come difendersi
Heartbleed, altre info in breve
Come funziona Heartbleed
Come difendersi da Heartbleed
Attacchi DDoS, come si combattono
Cifratura HTTPS compromessa in 30 secondi
Certificati SSL fasulli mettono a rischio la sicurezza in Rete
SSL violato
Ancora sulla vulnerabilità SSL
Grave vulnerabilità SSL

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (399 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati


web metrics