Lo shopping online? Adesso si fa col Bancomat

Per fare compere su Internet non sarà più necessario avere una carta di credito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-12-2014]

online shopping bancomat

Gli acquisti online sono un'abitudine che va prendendo sempre più piede: l'ampia scelta si unisce alla possibilità di fare acquisti alle ore più disparate e trovare le offerte migliori.

Il problema, per molti, nasce quando si arriva al momento di pagare: non tutti hanno una carta di credito (sistema preferito dal 26% di chi compre via Internet) o una prepagata (33%) - requisiti essenziali per poter fare acquisti su un gigante come Amazon - e anche i conti presso servizi come PayPal (19%) non raggiungono proprio tutti.

Resterebbe da citare il bonifico bancario (scelto dal 9% degli acquirenti) ma non tutti i servizi di vendita lo accettano.

A partire da fine marzo, però, per i pagamenti via Internet ci sarà una alternativa in più: il Bancomat.

Ad annunciarlo è stato Sergio Moggia, direttore generale del consorzio Bancomat: «A fine marzo saremo pronti per la prima transazione PagoBancomat sul web. Sembra crescere, anche se di poco, sia l'utilizzo di internet in Italia sia il numero di consumatori che acquistano online».

Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2312 voti)
Leggi i commenti (10)

Secondo Moggia non si tratta di fare concorrenza alle carte di credito, poiché online c'è spazio per tutti.

Per quanto riguarda il funzionamento, Moggia spiega: «non ci sarà bisogno di inserire il numero identificativo della carta, del PIN o dei codici di sicurezza. Una volta attivata in banca la funzione web sulla propria carta, non sarà necessario digitare il proprio pin ma al momento dell'acquisto si verrà reindirizzati al sito delle propria banca. Dopo le verifiche scatterà il via libera all'acquisto».

Ovviamente vi sono preoccupazioni per quanto riguarda la sicurezza, ma il direttore generale rassicura: «Siamo in grado di offrire elevatissimi sistemi di sicurezza» e, nel caso in cui qualche malintenzionato entrasse in possesso del numero identificativo, «non sarà compromessa in nessun caso la sicurezza della carta».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La carta di credito impossibile da falsificare
Amazon regala 175 euro di app per Natale
IBM premia l'Italia per le ricerche sulla sicurezza informatica
Amazon in sciopero, a rischio la consegna dei regali
Sorpresa: ''Questo bancomat è stato hackerato''
Hackerano il Bancomat con chiavetta USB
Le più grandi truffe del Bancomat
La notte dell'assalto ai bancomat
Il bancomat con macchina della verità incorporata
Verizon: attenti ai bancomat e alle pompe di benzina
Ennesima truffa ai bancomat, pochi spiccioli per volta
Bancomat vulnerabili, le tecniche dimostrate dagli hacker
Il bancomat biometrico arriva in Europa
Clonava i bancomat, inghiotte una chiavetta Usb
Aumentano i bancomat frodati con lo "skimming"

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Per ora il sistema di pagamento più sicuro è paypal... sopratutto a livello di cliente.
17-12-2014 15:02

Io personalmente ho già altre alternative e credo non lo userò però era ora che si decidessero se vogliono una fetta di torta anche per loro...
8-12-2014 17:37

{alzarkawi}
GIA' SIAMO TUTTI PRESI PER IL COLLO DAL SISTEMA CHE GOVERNA IL MONDO ADDIRITTURA AL DI SOPRA DEI PRESIDENTI DI PAESI (come gli Usa e tutti gli altri), che già ha provocato due guerre mondiali, il web ha dato a queste entità un'occasione unica, la possibilità di mettere le mani anche sui denari che prima circolavano in contanti! una cosa... Leggi tutto
3-12-2014 05:26

Mah , io mi trovo già bene con paypal, molto sicuro, sinora non mi da dato nessun problema. Ecco un problema forse sì c'è: che ad esempio su amazon non vogliono pagamenti con paypal
2-12-2014 22:53

Notizia interessante, :D chissà se utilizzeranno il sistema di rimborso delle carte di credito, in caso di truffa oppure se lasceranno i truffati in mezzo alla via come fanno con le prepagate. :evil:
2-12-2014 20:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale stanza renderesti più smart per prima?
La camera da letto
La cucina
Il bagno / lavanderia
La sala

Mostra i risultati (920 voti)
Aprile 2021
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 aprile


web metrics