Da Acer un portatile e due schermi 3D che non necessitano di occhiali



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-05-2022]

acer helios 3d

Mentre il resto dell'industria sembra aver ormai sostanzialmente accantonato l'idea, Acer crede ancora nelle potenzialità degli schermi 3D, soprattutto se possono essere usati senza gli scomodi occhiali.

Da questa convinzione nascono il portatile da gioco Helios 300 Spatial Labs Edition e gli schermi portatili Spatial Labs View e View Pro, tutti basati - come il nome rende evidente - sulla tecnologia proprietaria Spatial Labs di Acer stessa.

Pensata per facilitare il lavoro a chi si occupa di modellazione 3D, come i progettisti CGI/CAD, la tecnologia Spatial Labs offre una visualizzazione stereoscopia tridimensionale che non impone all'utente l'utilizzo di occhiali speciali per accedervi.

Basata sull'uso di schermi lenticolari, mostra a ciascun occhio una visione leggermente diversa della stessa scena, creando così l'illusione della profondità.

L'offerta di Acer non si limita però all'hardware ma contempla anche i driver e tutta una serie di software di utilità che consentono di trasformare i contenuti bidimensionali in contenuti 3D, sviluppati anche con l'aiuto di aziende esperte nel campo dei videogiochi come Epic Games (la creatrice dell'Unreal Engine).

L'Helios 300 Spatial Labs Edition è, come dicevamo, un portatile con una spiccata vocazione per il gaming: offre processore Intel Core i9-12900H, 32 Gbyte di RAM, scheda video GeForce RTX 3080, SSD da 2 Tbyte e schermo da 15,6 pollici, ovviamente dotato della tecnologia autostereoscopica Spatial Labs.

Il display supporta una risoluzione 4K quando utilizzato come uno schermo qualunque; abilitando gli effetti 3D, invece, la risoluzione si abbassa a 2K.

Il portatile, che sarà in vendita negli Stati Uniti dopo l'estate a 3.399 dollari, è già ufficialmente compatibile con 50 videogiochi, tra cui God of War, The Surge 2 e Forza Horizon 5.

Spatial Labs View e Spatial Labs View Pro sono invece due monitor portatili da 15,6 pollici con risoluzione 4K, pensati per chi già è dotato di un computer adeguato al quale vorrebbe semplicemente aggiungere un dispay esterno 3D.

Entrambi coprono il 100% della gamma AdobeRgb e pesano meno di 1,5 Kg; la versione Pro, dedicata a un'utenza professionale, consente l'utilizzo di un supporto compatibile con lo standard Vesa.

È chiaro che per poterli sfruttare appieno è necessario possedere un computer di potenza adeguata. Acer raccomanda un processore Intel Core i7, accoppiato per lo meno a una scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2080 (nel caso di un desktop) o una Nvidia GeForce RTX 3070ti (nel caso di un portatile).

Entrambi gli schermi, come l'Helios 300, saranno messi in vendita in autunno. I prezzi partiranno da 1.099 dollari per la versione standard.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

infatti anonimo se non conosci la materia, anche la tua stringata interpretazione diventa farraginosa :glub: Leggi tutto
30-5-2022 21:03

A dire la verità un po di curiosità me l'ha messa - gli occhialini non li ho mai sopportati - ma il costo, almeno per ora. me l'ha fatta passare.
29-5-2022 15:45

{utente anonimo}
Ma perché fare un sacco di farraginose interpretazioni senza conoscenze in materia?
29-5-2022 06:02

Dividiamo il motivo del fallimento della visione 3D cinematografica da quella dell'uso da pare di programmi adatti. Il cinema 3D è fallito per un effetto di affaticamento dovuto ad un trucco utilizzato nel cinema 3d per abbattere i mostruosi costi di realizzazione di una pellicola 3d, i quali trucchi erano i responsabili... Leggi tutto
25-5-2022 12:44

Ritengo sia una soluzione interessante. In passato mi sono occupato di modellazione 3d e la possibilità di una visualizzazione tridimensionale reale (non semplicemente quella che si vede normalmente con i vari programmi CAD) sarebbe stata molto utile e apprezzata. Specie se ottenuta senza dispositivi da indossare (occhialini).... Leggi tutto
23-5-2022 22:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1621 voti)
Agosto 2022
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 agosto


web metrics