Facebook porta connettività in Africa con i droni

Utilizzando droni a energia solare Mark Zuckerberg vuole portare Internet in tutto il pianeta, anche dove c'è digital divide.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2014]

titan solara 60 facebook droni

Facebook è in procinto di acquisire Titan Aerospace, azienda che produce droni alimentati a energia solare. Il costo dell'operazione è stimato in circa 45 milioni di euro.

Mark Zuckerberg userà questo denaro per sostenere il progetto Internet.org, lanciato nello scorso agosto, che ha l'obiettivo di portare la connessione wireless nei Paesi in via di sviluppo, a cominciare dall'Africa.

Un analogo progetto è quello finanziato da Google, utilizzando però palloni aerostatici.

I droni di Titan sono tappezzati di pannelli solari, possono raggiungere i 20.000 metri di quota e sono capaci volare per cinque anni dover mai atterrare.

Sembrano quindi i candidati ideali per realizzare una flotta di hot spot volanti: l'idea sarebbe inviare 11.000 droni Solara 60 per offrire copertura in quelle zone dell'Africa che sono senza connessione.

Sondaggio
Preferisci utilizzare Facebook, Twitter o Google+?
Prevalentemente Facebook
Prevalentemente Twitter
Prevalentemente Google+
Facebook e Twitter
Twitter e Google+
Google+ e Facebook
Tutti e tre
Nessuno dei tre

Mostra i risultati (2489 voti)
Leggi i commenti (8)

Il modello Solara 60 (la cui commercializzazione è prevista per il 2015) pesa 100 kg e trae tutta l'energia di cui necessita dalle celle solari che lo ricoprono; quella che non utilizza immediatamente per tenersi in volo viene conservata all'interno di apposite batterie al litio, poste nelle ali.

Secondo Titan questi droni sono in grado di offrire banda fino a 1 Gbit/s; l'azienda pensava principalmente a scopi militare, Facebook vuole invece che l'accesso sia per tutti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Facebook porta Internet in Africa col satellite
700 mini-satelliti per portare Internet ovunque
Facebook lancia l'app per navigare gratis
I malviventi che usano i droni per rubare la marijuana
Google si lancia nel mercato dei droni
Obbligatoria l'assicurazione per i droni
La centrale solare a droni
Anche Google pensa ai droni per consegne veloci
Zuckerberg: connessione per tutti in cambio di pubblicità
Bastano 600 dollari per acquistare un drone
Google porta il Wi-Fi in Africa coi dirigibili
La prima Blog Conference italiana

Commenti all'articolo (2)

Penso sia più sicuro anche per il traffico aereo, i dirigibili possono stazionare, i droni no. Fra avere 10.000 dirigibili fermi in posizioni definite e 10.000 droni in movimento ancorché su rotte tracciate preferisco senz'altro i primi! :roll:
9-3-2014 10:35

Mi sento più sicuro con un dirigiile sopra la testa che con un drone.... :roll: Ciao
6-3-2014 13:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'Università di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
È corretto. Farò meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1130 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics