Banda larga in Italia, la velocità media è 5,2 Mega

C'è un miglioramento del 25% rispetto allo scorso anno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-05-2014]

Zeus News

Akamai Technologies, azienda che fornisce servizi cloud, ha pubblicato il Rapporto sullo Stato di Internet relativo al quarto trimestre 2013.

Il rapporto offre un'analisi approfondita di dati quali, tra gli altri, velocità di connessione, penetrazione di Internet, adozione di Ipv6 e origine degli attacchi informatici.

Qui di seguito, i principali rilevamenti.

Nel quarto trimestre 2013, continua a crescere la velocità media di connessione globale, che con un incremento del 5,5% rispetto al trimestre precedente, si attesta intorno ai 3,8 Mbps.

Nonostante questo incremento, metà dei Paesi tra i primi 10 nella velocità media di connessione, inclusi i primi quattro, hanno registrato un calo nominale rispetto al trimestre precedente, da un minimo del -0,7% nei Paesi Bassi fino al -6,7% in Lettonia.

I Paesi europei tra i primi 10 hanno registrato un impressionante aumento anno su anno nella velocità media di connessione. I Paesi Bassi, ad esempio, al terzo posto nella classifica mondiale, hanno registrato un +38% di incremento rispetto al quarto trimestre 2012, mentre la Svizzera, al quinto posto, ha registrato un incremento del 27%.

Il picco medio della velocità di connessione ha recuperato il lieve calo registrato nel terzo trimestre del 2013 con un impressionante aumento del 30%, raggiungendo i 23,2 Mbps nel quarto trimestre.

Diversi dati rilasciati durante il quarto trimestre del 2013 suggeriscono un futuro di forte miglioramento dei picchi di velocità media di connessione tra i paesi europei.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocità?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)

In ottobre, il provider telco francese Iliad ha lanciato un servizio di rete da 1 Gbps, mentre in novembre Swisscom ha annunciato l'offerta di un abbonamento a 1 Gbps per oltre 650mila clienti privati.

Entro il 2015, il governo finlandese prevede di migliorare la capacità di trasferimento di dati a livello internazionale grazie a un nuovo cavo ottico sottomarino da 100milioni di euro, che correrà direttamente dalla Germania alla Finlandia.

In Italia, la velocità media di connessione nel quarto trimestre 2013 raggiunge i 5,2 Mbps, più veloce del 25% rispetto allo stesso periodo del 2012.

Il picco di velocità di connessione raggiunto in Italia è pari a 21,6 Mbps, maggiore dell'8,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e del 19% rispetto al trimestre precedente.

Tra i paesi EMEA, l'Italia ha registrato il minor incremento, l'unico sotto il 10%.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Connettività high broadband

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Iliad ha 7 milioni di utenti in Italia
La banda larga? È un servizio di base come l'elettricità
Banda larga, 30 Mbit/s per tutti entro 5 anni
Italia sempre indietro sulla banda larga
Attacchi DDoS in aumento, cosa fare per difendersi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)


Dove trovi che i paesi sono 204?
26-6-2014 18:53

Un dubbio: Se i Paesi sono 204, come fanno ad essersi connessi da 238? Leggi tutto
26-6-2014 09:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai acceduto a una rete Wi-Fi di qualcuno senza il suo permesso?
No, mai.
No, ma lo farei se ne avessi la possibilità.
Sì, ma era una rete Wi-Fi pubblica approntata appositamente.
Sì, ma era una rete Wi-Fi lasciata aperta e quindi ci potevo entrare anche senza le credenziali necessarie.
Sì, una rete Wi-Fi privata di cui ho hackerato la password (o di cui ho conosciuto la password).

Mostra i risultati (2063 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics