Videogame col riconoscimento facciale limitano il tempo di gioco dei ragazzini

Succede già in Cina con i titoli più popolari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-12-2018]

cina riconoscimento facciale videogiochi

È dura la vita per i ragazzini appassionati di videogiochi, in Cina: Tencent, il maggiore distributore cinese di videogame, ha da poco adottato una tecnologia di riconoscimento facciale per limitare il tempo passato davanti allo schermo.

Prima che il gioco possa avviarsi, il giocatore deve superare l'esame: porsi davanti a una webcam e lasciare che il sistema confronti ciò che viene ripreso con il contenuto di un database governativo.

In questo modo viene verificata l'età: chi ha meno di 18 anni potrà quindi giocare per non più di due ore al giorno, mentre quanti hanno meno di 12 anni avranno a disposizione soltanto un'ora.

Il sistema, sebbene già adoperato, è ancora in sviluppo e per ora si applica a un solo videogioco. L'obiettivo finale è riuscire e identificare anche quei minorenni che superano il limite giocando dopo aver fatto attivare il gioco da un adulto, in pratica attivando un sistema di sorveglianza costante.

Già adesso, comunque, i ragazzini stanno dando fondo al loro arsenale di trucchi per aggirare l'ostacolo, soprattutto quando si tratta di giocare con il popolare titolo Honour of Kings, l'unico che per ora supporta il riconoscimento facciale.

Sondaggio
Quale di questi consigli daresti per primo a tuo figlio?
Comunica solo con persone che conosci.
Non condividere messaggi o immagini offensive.
Scegli un nome utente appropriato.
Non condividere informazioni personali.
Seleziona le foto con attenzione.
Ricorda che tutto ciò che condividi è permanente.
Segnala tutto ciò che ti mette a disagio.
Il mio consiglio è un altro: lo esprimo utilizzando i commenti nel forum qui sotto.

Mostra i risultati (1605 voti)
Leggi i commenti (31)

I dati di Tencent mostrano una certa varietà di tattiche. C'è chi cerca ha mostrato alla webcam foto di genitori e parenti addormentati e chi, dopo aver telefonato al servizio clienti, ha provato a farsi passare per il proprio nonno sostenendo che c'era stato un errore e il limite di ore non doveva applicarsi.

Altri sono ricorsi a sistemi più classici, come convincere un parente o un amico maggiorenne a chiamare l'assistenza per far rimuovere il limite.

Tutto ciò, però, non ha fatto altro che convincere Tencent della bontà dell'iniziativa, impegnandosi ad estenderla in breve tempo ai 10 giochi più popolari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Gioca dal vivo a PUBG e uccide l'amico
Adolescenti, passare troppo tempo con lo smartphone danneggia l'attenzione
L'OMS: la dipendenza da videogiochi è un disturbo mentale
Videogiochi violenti: due mesi di GTA non cambiano il comportamento

Commenti all'articolo (3)

Interessante! Grazie.
29-12-2018 22:13

Alla faccia del grande fratello, qui siamo alla sperimentazione del controllo totale di tutti gli abitanti del paese sempre con la scusa della sicurezza del cittadino, infatti che ci vuole ad adottare su larga scala questa tecnologia una volta resa affidabile e sperimentata per scopi "nobili"? :shock: Leggi tutto
16-12-2018 10:36

{cuoco}
Sempre peggio.... I cinesi stanno diventando una nemesi per se stessi e per il mondo intero. Sono irregimentati come i tedeschi lo erano un tempo (e sopra la media ancora oggi), ma diversamente dai tedeschi sono una quantità enorme di burattini, hanno armamenti avanzatissimi e una psicopatia sociale che li rende privi di scrupoli,... Leggi tutto
13-12-2018 12:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1140 voti)
Febbraio 2019
WinRAR, falla vecchia di 14 anni minaccia 500 milioni di utenti
Blu-ray in declino, Samsung cessa la produzione di lettori
Chiavette USB per rilevare eventuali cyberattacchi
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer
Cassandra Crossing/ Colore viola addio
Microsoft: Non comprate Office 2019
Storia di un attacco informatico a una banca
Lasciate Facebook per un mese: vi farà bene
Windows Update irraggiungibile, ma torna a funzionare cambiando i DNS
Prosecco italiano sotto accusa: distrugge le colline da cui nasce
Gennaio 2019
Cassandra Crossing/ Truffati o indotti in errore?
La lavastoviglie compatta che lava i piatti in 10 minuti
Microsoft azzoppa Windows Media Player in Windows 7
Facebook vuole unificare Instagram, Messenger e WhatsApp
Windows Lite farà piazza pulita delle ''piastrelle'' nel menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics