20 anni di Windows Me, l'edizione più odiata di Windows

Ci sarà una ragione se era chiamata Mistake Edition.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-09-2020]

20anni windows me

Lo scorso agosto abbiamo ricordato i 25 anni di Windows 95, un sistema operativo che, nel bene e nel male, viene ricordato con affetto e nostalgia dagli utenti di allora: nonostante i suoi difetti gli vengono generalmente riconosciuti i pregi e le innovazioni di cui è stato portatore.

Il 14 settembre è stata l'occasione di un ulteriore anniversario, sempre legato ai sistemi operativi di Microsoft ma probabilmente ricordato con meno gioia: quello di Windows Me.

La più bistrattata versione di Windows, l'ultima della serie 9x, compie infatti vent'anni, essendo stata rilasciata il 14 settembre 2000.

Le stranezze di Windows Me cominciano sin dalla tempistica decisa da Microsoft. Il rilascio avvenne infatti a soli sette mesi da quello di Windows 2000, una versione di Windows basata su Windows Nt (lo stesso core, debitamente aggiornato, che troviamo in Windows 10) e che è stata subito apprezzata per le sue robustezza e stabilità.

Windows 2000 aveva però una pecca, se così si può dire: soffriva di una mancanza di compatibilità con molte periferiche usate in ambito domestico.

Per non far sentire abbandonati a sé stessi gli utenti domestici, che con l'avvicinarsi del nuovo millennio rischiavano di considerare un po' "vecchio" il pur perfettamente funzionante Windows 98, e a causa dei ritardi del progetto Whistler (che sarebbe diventato Windows Xp), Microsoft decise di pubblicare un'ultima versione di transizione della famiglia 9x: Windows Me, appunto.

Pur basato su Ms-Dos come Windows 95 e Windows 98, Windows Me faceva di tutto per nasconderlo, per esempio nascondendo la possibilità di riavviare in modalità Dos pura, con grande scorno soprattutto dei videogiocatori.

Introduceva poi tutta una serie di novità, dalle icone analoghe a quelle di Windows 2000 fino alla prima incarnazione del Ripristino della Configurazione di Sistema, passando per tutta una serie di applicazioni multimediali come Windows Movie Maker e Windows Media Player 7, senza dimenticare lo Universal Plug and Play.

Il guaio è che ogni aspetto del sistema sembrava colpito da instabilità e inaffidabilità: episodi di freeze del sistema e crash (con le famose schermate blu della morte) erano tutt'altro che infrequenti, e la fama di Windows Me ne risentì tanto che la rivista Pc World tradusse l'acronimo in Mistake Edition (Edizione dell'errore).

La dicitura Me nel nome stava in realtà per Millennium Edition, almeno nelle intenzioni iniziali di Microsoft; poi questo fatto venne un po' nascosto nelle campagne pubblicitarie, che per lo più lasciavano intendere che con me Microsoft intendesse il pronome, sottolineando come - grazie alla spiccata vocazione multimediale - Windows Me forse un'edizione di Windows che ogni utente poteva considerare "propria".

Tutto ciò non avvenne, e molti tornarono a Windows 98. Altri decisero di adottare Windows 2000 (a volte copiandolo illegalmente dai Cd-Rom aziendali), e qualcuno si rassegnò al comportamento imprevedibile di Windows Me fino all'arrivo di qualcosa di meglio.

Questo "qualcosa" non tardò, anche se inizialmente non era proprio un gioiello di stabilità: Windows Xp venne rilasciato il 25 ottobre 2001, poco più di un anno dopo il rilascio di Windows Me, la cui breve vita venne rapidamente consegnata alla storia.

Qui sotto, lo spot di lancio di Windows Me.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arriva Windows 11 ed esegue le app di Android
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Windows 95 compie 25 anni
Da Windows 1.0 a Windows 8, la storia in un filmato
Da Windows 1.0 a Windows 7
Obsoleti, migrate
Rimborso per Windows: si può anche con ME

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

Sono senz'altro d'accordo con quanto scrivi SverX non c'è alcun dubbio che il paragone fra un SW appena rilasciato ed uno maturo sia un esercizio impraticabile. In generale, ho cercato di dare il mio giudizio sulla base di una valutazione media nel tempo di vita degli SO citati, ovviamente con tutte le cautele del caso e sottolineando... Leggi tutto
23-11-2020 14:01

ho usato quasi tutte le versioni di Windows mai esistite e una cosa che ho capito è che non si può paragonare la qualità del software appena uscito e lo stesso al momento del ritiro. Per esempio: in ufficio fummo tra i primi a usare Windows 2000, sostituendolo sia nei PC con Windows 98 che nei PC con Windows NT Workstation (quasi... Leggi tutto
23-11-2020 12:39

@Maary79 Beh sono d'accordo quasi completamente, in base alle mie esperienze personali invertirei solo le posizioni di Windows 98 e Windows 10. Windows 95, per quello che mi riguarda direi che si posiziona come Windows 98, andando più indietro - eh sì sono molto più vecchio di te - aggiungo Windows 3.0/3.1 che posizionerei subito prima... Leggi tutto
23-11-2020 08:55

Posso fare una mia personale classifica dal peggiore al circa migliore. 1 Windows ME 2 Windows Vista 3 Windows 98 e 98SE 4 Windows 10 5 Windows 8 6 Windows XP 7 Windows 7 La classifica l'ho fatta in base ai problemi che i vari OS danno, o hanno dato. Quelli che non ho citato è perchè li ho usati pochissimo, tipo Windows 95 o Windows... Leggi tutto
23-11-2020 08:44

Certo che dire fra Me e sVista quale sia stato il Windows peggiore della storia è dura... Personalmente ricordo sere intere perse di fronte si PC di alcuni conoscenti che avevano Me cercando anche solo di farli partire ottenendo solo un BSOD dietro l'altro, una vera frustrazione e in un caso o due ricordo di avergli regalato un CD con... Leggi tutto
22-11-2020 17:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1592 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 ottobre


web metrics