La UE ci riprova col caricabatterie unico

La Commissione vuole imporre USB-C a tutti i cellulari e smartphone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-07-2021]

ue caricabatterie unico usb c

Prima dell'avvento degli smartphone, i cellulari dei vari produttori usavano una selva di connettori diversi per collegare il telefonino al caricabatterie.

I vari connettori facevano tutti il medesimo lavoro, ma erano incompatibili tra loro, e l'unico motivo ipotizzabile per questa situazione era che i produttori volessero tenere legati a sé gli utenti: al momento di cambiare il telefonino, se avessero voluto riutilizzare il caricabatterie, avrebbero dovuto acquistare un altro modello dello stesso marchio. In caso contrario, si sarebbero ritrovati in casa l'ennesimo rifiuto elettronico.

L'Unione Europea decise di intervenire e di spingere tutti i produttori affinché accettassero volontariamente di concordare su un unico standard per il collegamento dei caricabatterie: il connettore micro-USB iniziò così a prendere piede su quasi tutti i modelli di cellulari e smartphone; tranne quelli di Apple, naturalmente, che preferisce sempre fare di testa propria.

L'azienda della Mela ha sempre sostenuto che uniformare dettagli come la porta per la ricarica non fa altro che «inibire l'innovazione» e per questo motivo ha sempre preferito andare contro le tendenze dell'industria (anche se spinte dalla politica), sebbene negli ultimi tempi abbia accettato innovazione come USB-C, adottato su iPad Pro e MacBook Air.

Proprio USB-C sarà, prima del prossimo autunno, al centro di una nuova proposta della Commissione Europea in tema di standardizzazione dei connettori: Bruxelles intende infatti proporlo come connettore unico in sostituzione dell'ormai obsoleto micro-USB.

Secondo una portavoce della Commissione, le autorità della UE avrebbero voluto intervenire prima in materia, ma tutte le questioni legati alla Covid-19 avrebbero rallentato i lavori; ora però sarebbe finalmente giunto il momento di rimettere a calendario l'intervento più volte rimandato.

L'idea di fondo prevederebbe di sostituire gli attuali tre standard - micro-USB, Lightning e USB-C - con il solo USB-C: i caricabatterie (o, meglio i cavi, dato che per lo più ormai sono separabili dai caricabatterie veri e propri) realizzati secondo questo standard sarebbero quindi utilizzabili con ogni smartphone o cellulare.

Con ogni probabilità Apple si dirà contraria, portando le solite motivazioni; d'altra parte, se è vero che la confusione oggi è molto inferiore rispetto a quella che c'era una quindicina di anni fa, poter contare su una sicura compatibilità dei caricabatterie sarebbe decisamente comodo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da Xiaomi lo smartphone che si ricarica in 8 minuti
Xiaomi e Motorola svelano la ricarica wireless a distanza
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Il caricabatterie wireless che fa anche il backup del telefono
Il telecomando universale da polso
Nel 2014 il caricabatteria universale per tutti i notebook
Il caricabatterie universale
Nel 2011 arriva il caricabatterie universale per cellulari
Il caricabatterie universale per le auto elettriche
Apple, Rim e Nokia vogliono il caricabatterie universale
Telefonini, si va verso il caricabatterie universale
Il caricabatterie universale per i cellulari

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

Decisamente... :lol: :lol: :lol: Leggi tutto
17-7-2021 13:56

Se un'azienda lo fa solo per risparmiare, ovvero guadagnare, pochi euro in più alla faccia del cliente, può essere scandaloso, se lo fa per ridurre i RAEE non lo giudico scandaloso. Il problema è che il confine mi pare molto labile... :roll: Scusate ma a volte i post mi partono doppi e non ho ancora capito il perché... Leggi tutto
17-7-2021 13:54

Se un'azienda lo fa solo per risparmiare, ovvero guadagnare, pochi euro in più alla faccia del cliente, può essere scandaloso, se lo fa per ridurre i RAEE non lo giudico scandaloso. Il problema è che il confine mi pare molto labile... :roll: Leggi tutto
17-7-2021 13:53

{Franco}
Credo che da queste "piccole cose" si capisca come sia difficile fare cose ben più importanti. E al contrario come sia facile farne altre cui trovano invece il loro tornaconto.
17-7-2021 10:00

ecco, non sapevo esistessero :? grazie della dritta! :D Leggi tutto
16-7-2021 13:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cosa scarichi più spesso da Internet?
Musica / video musicali
Programmi Tv (telefilm ecc.)
Film
Podcast
Software
Ebook

Mostra i risultati (2199 voti)
Luglio 2021
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 luglio


web metrics