Recuperare i file cancellati grazie a Windows File Recovery

Una piccola app gratuita e sviluppata da Microsoft può rimediare al disastro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-12-2023]

windows file recovery

Anche gli utenti più coscienziosi possono commettere qualche errore. Per esempio, possono cancellare in maniera definitiva un file importante, del quale non hanno nemmeno una copia di backup.

A quel punto ci si può disperare, ci si può rivolgere a strumenti di terze parti per cercare di ritrovare il file perduto, oppure si può fare lo stesso con un'app gratuita prodotta da Microsoft stessa.

L'app in questione si chiama Windows File Recovery, si può scaricare dal Microsoft Store e può essere installata se si utilizza almeno Windows 10 2004.

Windows File Recovery non offre un'interfaccia grafica, ma si usa dalla linea di comando. Quando viene eseguita, apre un Prompt dei Comandi con privilegi amministrativi; a quel punto, tutto ciò che si deve fare è dare i comandi giusti.

La sintassi di base è piuttosto semplice:

winfr drive-sorgente: drive-destinazione: /parametri

Windows File Recovery offre tre modalità di funzionamento: Default (pensato per recuperare i file appena cancellati da un drive formattato NTFS), Segment (pensato invece per recuperare un file cancellato da più tempo, o che risiede su un drive NTFS che è stato formattato o che risulta corrotto, e da usare in collaborazione con la modalità successiva), e Signature (che opera riconoscendo le "firme" dei file cancellati e che, a differenza dei primi due modi, funziona anche con i filesystem FAT, exFAT e ReFS).

Modalità Default

Ipotizziamo quindi che si voglia recuperare un file di Word cancellato, originariamente presente sull'unità C: e da salvare, una volta recuperato, sull'unità D:. Il comando da dare per operare in modalità default (parametro /n) sarà:

winfr C: D: /n *.docx

In questo modo il programma troverà tutti i file .docx cancellati e li copierà in D:, in una cartella appositamente creata dal nome Recovery_[data-e-ora].

È anche possibile chiedere a WinFR di trovare più file contemporaneamente, variando un po' il comando originale:

winfr C: D: /n *.docx /n *.xslx /n *.pptx

Così facendo il programma cercherà anche i file di Excel e di PowerPoint, riconoscendoli in base all'estensione.

Se si conosce il nome del file da recuperare, lo si può indicare:

winfr C: D: /n documento.pdf

In questo modo WinFR andrà in cerca soltanto di quello specifico file.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Usare le modalità Segment e Signature

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'iPhone registra le attività degli utenti
Scuola di polizia... da Microsoft
Un software per riconoscere i fake
Detective informatici con Linux

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Il cianuro è istantaneo, i ferragnez sono una lenta agonia :basta: Leggi tutto
6-2-2024 20:03

100% Murphy. Conviene non installarlo proprio sull'hard disk dove ci sono i contenuti da recuperare. Chiavetta USB o drive esterno e via. Leggi tutto
8-1-2024 13:57

Ci sono già tante utility con interfaccia grafica che fanno la stessa cosa e più facilmente e molte sono freeware e funzionano anche su versioni di Windows precedenti la 10 2004 quindi non vedo molto l'utilità di questa app di M$.
8-1-2024 10:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6589 voti)
Febbraio 2024
Flipper Zero non è un gadget per “hackerare tutto”
Windows 11, malfunzionamenti a raffica dopo l'ultimo update
L'attacco informatico con gli spazzolini da denti
Malware di fabbrica nei mini PC venduti su Amazon
Samsung, beccata a barare, la butta sul filosofico
Google dice addio alla cache delle pagine web
LibreOffice 24.2 è pronto per il download
Gennaio 2024
Windows 11, sparisce la barra delle applicazioni
Al posto di Windows 12, un Windows 11 più snello e pieno di IA
IA, clonare le voci per truffare il prossimo è un gioco da ragazzi
No, le auto elettriche non vanno in tilt per il freddo
Errore 0x80070643 in Windows Update: la soluzione è un po' nerd
Rilasciato Scribus 1.6, la soluzione open source per il desktop publishing
Microsoft lancia il tasto Copilot
SSD, prezzi in aumento
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 febbraio


web metrics