Gene Simmons: ''Pirati nei campi di lavoro come i nazisti''

La pirateria farebbe perdere milioni all'industria musicale. Per questo il bassista dei KISS vorrebbe mettere ai lavori forzati tutti i pirati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-02-2014]

gene simmons pirati

Dire che Gene Simmons, uno dei fondatori dei KISS, non ami la pirateria musicale è non rendere davvero l'idea.

Simmons odia pirateria e pirati, li accusa sin dal 2008 di aver ucciso l'industria musicale e sostiene, sempre dal 2008, che ogni ragazzino che scarichi un brano musicale vada punita duramente e trascinato in tribunale.

Ora, proprio in un periodo in cui pare che persino le case discografiche si stiano rendendo conto del cambiamento subito dal mondo (aprendo agli store online e rinunciando per lo più al DRM) è tornato alla carica, e dà la colpa di tutto ai fan.

«La parte triste è che sono i fan coloro che stanno uccidendo ciò che amano: la grande musica» ha raccontato Simmons alla rivista MetalHammer.

Nel mondo ideale sognato dal bassista, le case discografiche dovrebbero unire gli sforzi e creare intorno alla musica una «Grande Muraglia e far causa a chiunque trasgredisca».

Sondaggio
Qual è il client torrent che utilizzi di più?
µTorrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2859 voti)
Leggi i commenti (10)

Quanto a coloro che forniscono agli utenti i mezzi per scambiarsi i file musicale, dovrebbero tutti fare la fine di Kim Dotcom: un bel raid dell'FBI e poi la prigione. «E dopo» - ha spiegato Simmons riferendosi in particolare ai creatori di Napster - «avrebbero dovuto far loro quello che gli Alleati hanno fatto con i nazisti: farli lavorare per noi».

Perché tanta ostilità? Il motivo è semplice: il denaro. Gene Simmons ritiene che la pirateria gli abbia fatto perdere milioni di dollari, una cosa intollerabile per uno come lui, come egli stesso ammette.

«È questa l'essenza di ciò che ci unisce tutti. Vogliamo tutti di più. Io voglio fare più denaro possibile e poi farne ancora. Sono convinto che tutti siano come me».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Ho sempre ascoltato metal, ma ho sempre ritenuto i Kiss degli idioti sopravvalutati. Lieto di non essermi sbagliato. Poi magari uno dovrebbe anche capire quando e' il momento di appendere la chitarra al chiodo, anziche' trascinarsi per il palco con catetere al seguito.
21-2-2014 04:17

...
20-2-2014 21:40

Tradotto: Si' dai sono una m*rda, e' vero. Non posso mica negarlo dopo aver detto delle cose cosi' davanti a milioni di persone, senza vergognarmene. Ma tanto siamo tutti delle m*rde, non e' vero? Eh? Quindi dai, non sono poi cosi' male, sono uno normale... si' dai... sono uno normale... Leggi tutto
13-2-2014 05:31

{Steve}
«È questa l'essenza di ciò che ci unisce tutti. Vogliamo tutti di più. Io voglio fare più denaro possibile e poi farne ancora. Sono convinto che tutti siano come me». Eccone un altro che fottera per intero questo pianeta.... vai a piantare patate e sparisci!!
12-2-2014 14:31

Sono indeciso su quale sia il vero volto di questo tizio: quello a sinistra con la linguaccia e la faccia da demone, o quello a destra con la faccia da caz... ?? Ahahahahaha
11-2-2014 21:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2439 voti)
Giugno 2022
Bug in Windows Defender rosicchia le prestazioni del PC
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 giugno


web metrics