Il bug di Windows Defender che intasa l'hard disk

Creando migliaia di file occupa inutilmente decine di gigabyte.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2021]

windows defender bug migliaia file

Se negli ultimi giorni avete notato che lo spazio sul disco (sia esso un hard disk o un SSD) del Pc va rapidamente calando, e se usate Windows 10 o Windows Server con Windows Defender come software di sicurezza, allora la colpa può essere proprio dell'antivirus di Microsoft.

Molti utenti stanno infatti segnalando che, di punto in bianco, Defender ha preso a creare migliaia, se non decine o addirittura centinaia di migliaia di file nella directory C:\ProgramData\ Microsoft\Windows Defender \Scans\History\Store, arrivando a occupare anche 30 Gbyte.

Si tratta per lo più di file molto piccoli, che "pesano" 1 o 2 Kbyte, ma sono così tanti che la loro presenza non passa certamente inosservata; anzi, le segnalazioni affermano che essi interferiscono con certe operazioni di routine del sistema, come la sincronizzazione e i backup.

A essere interessate dal problema sono tutte le versioni supportate di Windows 10 ma anche Windows Server 2012 R2, Windows Server 2016, e Windows Server 2019. In comune paiono tutte avere una cosa: la versione del motore di Defender è la 18100.5.

Microsoft ha rilasciato un aggiornamento del motore (che porta il numero di versione a 18100.6) ma ancora non è certo che il bug sia definitivamente scomparso; si aspettano da Redmond comunicazioni ufficiali in merito prima di poter dichiarare chiusa l'emergenza.

Chi dovesse trovarsi la directory indicata più sopra piena di file può procedere a cancellarli senza temere effetti negativi sul funzionamento del sistema (anzi, farlo riporta le cose alla normalità) e utilizzare Windows Update per accertarsi di avere l'ultima versione di Windows Defender; alcuni utenti hanno anche segnalato che disattivare la protezione in tempo reale pone fine alla creazione incessante dei file.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'aggiornamento di Windows che sfoca lo schermo
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Windows 10, l'aggiornamento di maggio adesso è disponibile
L'update di Windows 10 che causa le schermate blu
Windows 10, disattivare Defender diventa impossibile
Windows 10, bloccare la telemetria è una minaccia
Microsoft Defender sbarca su Linux
La chiavetta che manda in crash Windows appena la si inserisce
Il falso Blue Screen of Death che spilla soldi agli utenti
La falla in Windows Defender che a Microsoft non interessa
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
L'aggiornamento di Vista che uccide l'Usb
L'antivirus è bello, ma se è gratis è bellissimo

Commenti all'articolo (3)

Sono fortunato .. ho trovato solo una decina di file da 1 kb =)
19-5-2021 23:46

Geniale, veramente geniale! :lol:
8-5-2021 14:18

Perche' Defender agisce con la logica "prevenire e' meglio che curare". Infatti, se l'hard-disk e' completamente pieno, il malware non riesce ad installarsi :)
6-5-2021 12:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2503 voti)
Giugno 2021
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 giugno


web metrics