Tutti gli indizi che puntano a Windows 11



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-06-2021]

windows11

Sin dall'annuncio di Satya Nadella, tutti si aspettano grandi cose per l'evento del 24 giugno: la «prossima generazione di Windows dovrebbe costituire il salto più importante dal lancio di Windows 10 nel 2015.

È vero che, nei sei anni intercorsi da allora, Windows 10 non è rimasto uguale a sé stesso: anzi, ogni sei mesi è stato aggiornato in maniera piuttosto seria. Il piano, dopotutto, era di trasformare il sistema operativo in un servizio, continuamente migliorato, senza più badare troppo al numero di versione.

Il guaio è che, con l'andare del tempo, questo modo di procedere ha reso sempre meno interessante il momento del rilascio dell'aggiornamento semestrale. Anziché attenderlo con curiosità, come accadeva quando Microsoft rilasciava ogni tot anni una versione di Windows completamente nuova, molti hanno preso ad attenderlo con rassegnata noia quando non con timore, anche perché spesso ha portato con sé malfunzionamenti e incompatibilità.

Avrebbe senso, quindi, che Microsoft voglia ridare un po' di smalto a Windows con qualche mossa essenzialmente pubblicitaria da affiancare però a un vero rinnovamento tecnologico, probabilmente quello finora noto con il nome di Sun Valley, che a questo punto non è più un semplice aggiornamento di Windows 10, ma l'atto di nascita di Windows 11.

Non ci sono però soltanto queste congetture a far pensare che sia proprio quella la direzione in cui Microsoft ha intenzione di muoversi, ma si aggiungono pure vari indizi lasciati dal gigante di Redmond.

Il primo è arrivato quasi contestualmente all'annuncio dell'evento del 24 giugno. Microsoft vi ha pubblicato a corredo un'immagine (che abbiamo riportato in apertura) che ritrae il famoso logo di Windows, una finestra da cui entra della luce, disegnato però in maniera tale da proiettare sul "pavimento" una forma strana: manca, infatti, la linea orizzontale, e il risultato è stato dal molti interpretato come un 11.

Da solo, questo preteso indizio potrebbe sembrare debole. Però vi si affiancano altri dettagli interessanti; per esempio, è stato subito notato che l'ora di inizio dell'evento di presentazione è inusuale: le 11 del mattino (ora locale, chiaramente).

Non è ancora tutto qui. Da ultimo, Microsoft ha pubblicato su YouTube un video curioso: un remix dei suoni usata all'avvio di Windows nel corso degli anni, rallentati però del 4.000%. Quasi uno sguardo al passato prima di lanciarsi nel futuro.

«Avete problemi a rilassarvi perché siete troppo emozionati per l'evento Microsoft del 24 giugno? Viaggiate tranquilli nella memoria con i suoni di avvio di Windows 95, XP e 7, rallentati del 4.000% a una velocità da meditazione».

Perché mai ciò dovrebbe costituire un ulteriore indizio? Perché la durata del video - che riportiamo qui sotto - è di 11 minuti esatti. Che cosa sta cercando di dirci Microsoft?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 8.1, tutti i dettagli
Windows 7
Ballmer: "Windows Xp in azienda è male"
Microsoft: "Date una chance a Windows Vista"
Windows 7 in immagini e video
Microsoft: "Bill Gates straparla"
Windows XP e i sette nani
Windows whistler: un os per tutte le stagioni

Commenti all'articolo (3)


Comunque non hanno messo ME, sVista e nemmeno Windows 8 e 10, vorrà dire qualcosa anche questo?
16-6-2021 18:57

{s team}
Il marketing M$ sta lavorando a tutto vapore. Vaporware.
12-6-2021 00:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1568 voti)
Giugno 2022
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics