Se Steve Ballmer fosse rimasto al suo posto, al posto di Cortana avremmo Bingo

Per rendere evidente il legame con il motore di ricerca, ovviamente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-12-2021]

cortana bingo microsoft

L'era di Steve Ballmer, succeduto a Bill Gates nel ruolo di CEO di Microsoft, in generale non è ricordata con troppo affetto: anche i più accaniti fan del gigante di Redmond, davanti a prodotti come Windows 8, alle politiche spesso discutibili verso i concorrenti e ai fallimenti come i Windows Phone, ammettono che il passaggio di testimone a Satya Nadella sia stato positivo per l'azienda, sia in termini di qualità dei prodotti che in termini di immagine.

L'eredità di Steve Ballmer sarebbe però potuta anche essere, se non peggiore, almeno più imbarazzante. Per esempio, scopriamo ora che negli ultimi tempi del suo regno Ballmer aveva delle riserve verso l'intelligenza artificiale Cortana, che si preparava a fare il debutto su Windows Phone 8.1; non per quanto riguarda le funzionalità, ma per il nome.

L'ex dirigente di Microsoft Sandeep Paruchuri ha infatti rivelato in un'intervista che la scelta di Cortana - nome derivato da uno dei personaggi della serie di videogiochi Halo e peraltro inteso per essere usato solo come nome in codice per lo sviluppo, mentre quello pubblico sarebbe dovuto essere Alyx - è stata combattuta dal CEO in persona.

Ballmer, che ancora credeva nel successo del motore di ricerca Bing, pretendeva che l'assistente vocale di Microsoft si chiamasse Bingo, proprio per sottolineare la complementarietà tra i due servizi. Poiché il CEO aveva l'ultima parola anche su queste questioni, c'era il rischio che Bingo venisse adottato per davvero.

Fortunatamente per l'assistente vocale, Ballmer aveva ormai già un piede fuori dalla porta. Il team di sviluppo decise quindi di tenere un basso profilo e di rimandare la scelta definitiva del nome a un momento successivo alla nomina del nuovo CEO.

Quando poi si fece largo in Rete l'indiscrezione che tra i nomi presi in considerazione per la rivale di Siri c'era Cortana, e che perciò i fan di Halo erano andati in visibilio, proprio quello fu il nome proposto a Satya Nadella, il quale semplicemente lo accettò.

I giorni di gloria di Cortana sono ormai lontani e anche Microsoft non sembra più credere molto nelle sue potenzialità ma, se proprio deve cadere nell'oblio, almeno può farlo senza dover anche sopportare un nome imbarazzante.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Magari perché usare queste IA senza problemi è come vincere un terno al Lotto :lol: Leggi tutto
30-12-2021 09:42

Io lo ricordo vagamente. Perché, sul mio PC personale, c'è durato poche ore. Leggi tutto
28-12-2021 23:03

A me bingo fa pensare a un nome di un gioco (d'azzardo), quello che una volta si chiamava tombola.. :lol: Leggi tutto
28-12-2021 23:02

...però con Ballmer(d) magari sarebbe pure ri-sparito il pulsante Start. Ve lo ricordate cosa voleva dire lavorare con win 8.0? Ma lo devo ringraziare: oltre a tenere alto il buonumore coi suoi salti "developer" sul palco mi ha fatto anche scoprire ciò che oggi è OpenShell.
26-12-2021 18:52

Comunque se non è zuppa è pan bagnato :-),sottigliezze lessicali a parte.
26-12-2021 17:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3986 voti)
Dicembre 2022
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics