GPS, l'esercito americano sperimenta una sistema di posizionamento inviolabile

Impedirà ai soliti hacker russi di interferire.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-06-2019]

gps inviolabile

Come tutti dovrebbero sapere, il sistema di posizionamento globale (GPS) che chiunque possieda un navigatore satellitare per auto o uno smartphone può sfruttare senza pensarci troppo, era in origine un'invenzione militare.

Per la precisione era un'invenzione delle forze armate statunitensi, che poi ne hanno graziosamente esteso l'utilizzo anche ai privati, eliminando via via i paletti presenti (come il progressivo miglioramento della precisione).

Nonostante le aperture il Dipartimento della Difesa ha tuttavia sempre mantenuto il controllo sul GPS, e ciò ha portato alcuni Paesi a preferire la creazione di un proprio sistema, come il Glonass russo, il BeiDou cinese e il Galileo europeo.

Anche gli americani hanno però i loro problemi. Secondo quanto riporta Breaking Defese, tali problemi consisterebbero nelle interferenze da parte di Stati ostili cui il GPS può essere prono.

Il sistema satellitare, d'altra parte, non è esattamente nuovissimo. Ha quindi delle debolezze che possono essere sfruttate per renderlo inutilizzabile e impedire così alle forze armate americane di farvi affidamento, con conseguenze potenzialmente letali per i soldati.

Sotto accusa ci sono i soliti hacker russi, che nel 2018 avrebbero interferito col segnale GPS in Siria (disorientando i droni) e lo scorso autunno avrebbero rovinato le esercitazioni della NATO nell'Europa settentrionale con lo stesso trucco.

Ecco quindi che l'esercito statunitense ha annunciato di voler creare un nuovo sistema, sempre basato sui satelliti del GPS ma che sia completamente inviolabile, chiamato MAPS.

Sondaggio
Qual è il tuo approccio nei confronti del navigatore satellitare?
Mi affido al navigatore solo in caso di necessità.
Sono diffidente e non mi baso totalmente sulle indicazioni del dispositivo.
Non mi metto al volante prima di aver acceso il magico schermo.
Non ne ho mai avuto uno.
Preferisco fermarmi a chiedere informazioni ai passanti.
Non mi interessano le indicazioni: in fondo a volte è bello anche basarmi sul mio istinto e nel caso sbagliare strada.

Mostra i risultati (3343 voti)
Leggi i commenti (21)

MAPS sta per Mounted APNT System, che a sua volta sta per Mounted Assured Positioning, Navigation & Timing System: un nome composto di acronimi nidificati per un complicato progetto che richiederà tre anni per essere portato a termine.

Il fatto che il nome del sistema inizi con Mounted implica il fatto che esso sia sviluppato innanzitutto per i veicoli. Contemporaneamente c'è infatti allo sviluppo DAPS, che è lo stesso sistema ma Dismounted, ossia progettato per essere adoperato dai singoli soldati che si muovono a piedi.

Se poi tutto ciò sarà veramente in grado di dare del filo da torcere agli avversari, o se un giorno anch'esso sarà disponibile per uso privato, resterà da vedere ancora a lungo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Tagliato fuori da Galileo, il Regno Unito si costruirà un proprio GPS
L'attacco che inganna il GPS con mappe false e manda fuori strada
Localizzare uno smartphone anche a GPS spento si può
Google pedina gli utenti Android anche col Gps spento
Il Gps con la precisione di pochi centimetri
Il GPS per tenere sotto controllo il gatto
La Russia minaccia il blocco del GPS
Se il GPS ti fa volare in auto
Un microchip con Gps nel corpo degli stupratori
Costringe la moglie a indossare l'intimo con il GPS
Torino, no al GPS per controllare i dipendenti
Dove il Gps fallisce, un localizzatore che funziona dentro casa
Il NAVSOP manderà in pensione il GPS
GPS vuol dire fiducia?
Il GPS cinese è operativo
Seguono il GPS e finiscono in una chiesa
Il GPS europeo? Stupido e costosissimo
Niente allarmismi, il Gps continuerà a funzionare
Allarme Gps, collasso nel 2010
GPS portatile
Niente GPS per i Talebani

Commenti all'articolo (5)

{Ruzzolo}
Humm, in teoria un giroscopio ottico, laser, e' immune a qualsiasi disturbo umano ... e puo' essere usato per tracciare i tuoi spostamenti in qualsiasi punto - senza bisogno di connessione a niente, sono passivi.
21-6-2019 12:23

{utente anonimo}
Non esistono sistemi immuni, in nessun caso, come ormai la storia ci insegna. Il jammer casalingo può disturbare le telecamere stradali e in genere tutti i sistemi OTA, che per loro natura sono e saranno sempre vulnerabili alle interferenze, non importa su quale lunghezza d'onda lavorano. Per disturbare un GPS puoi agire sui... Leggi tutto
13-6-2019 15:58

{utente anonimo}
quindi, se come dice mhackerone basta un jammer casalingo per disturbare i segnali, come dovrebbe fare questo sistema ad essere immune?
12-6-2019 14:57

{mhackerone}
Gli hacker russi? Mentre quelli coreani, cinesi, cambogiani, indiani e compagnia sono dormienti: secondo i media si svegliano a turno ed hanno compiti specifici, tipo una specializzazione. Secondo, i disturbi in sé. Disturbare un segnale GPS di qualunque tipo è un gioco da ragazzi, nel senso proprio del termine "ragazzi". Basta... Leggi tutto
11-6-2019 20:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1917 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics