Apple: Non coprite la webcam del MacBook

Rischiereste di danneggiare il display.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-07-2020]

apple macbook non coprite webcam

È forse uno dei consigli più vecchi per chi voglia salvaguardare la propria privacy: se avete un portatile con webcam integrata, copritela con del nastro adesivo o acquistate uno di quegli accessori in plastica che permettono di coprire e scoprire l'obiettivo a piacimento.

I casi di persone registrate (e, a volte, ricattate) a loro insaputa da malintenzionati che sono riusciti ad attivare la webcam a distanza non sono rari; anzi, sono ormai una conoscenza tanto comune che c'è persino un episodio di Black Mirror che ne tratta.

Persino Mark Zuckerberg è stato visto usare portatili con la webcam coperta da un pezzettino di scotch. Insomma, pare che ci sia un generale consenso: se non si può disattivare con certezza la webcam, allora è meglio coprirla.

C'è tuttavia una voce contraria, che di recente s'è fatta sentire, ed è quella di Apple.

Una pagina di supporto sul sito ufficiale, dedicata ai MacBook in tutte le loro varianti, consiglia espressamente di evitare di coprire la webcam, perché la copertura può danneggiare il portatile.

In particolare, «Chiudere il notebook Mac mentre sulla videocamera è applicata una copertura potrebbe danneggiarne il display, in quanto lo spazio tra il display e la tastiera è progettato per sopportare tolleranze minime».

Non solo: «Coprire la videocamera integrata potrebbe anche interferire con il sensore di luce ambientale e impedire il funzionamento di funzioni quali la luminosità automatica e True Tone».

Che può fare chi voglia comunque tutelare la propria privacy? Secondo Apple, è sufficiente dare un'occhiata al Led posto vicino alla webcams stessa: se è acceso, significa che la webcam è in funzione e, se non è stato l'utente ad avviare un'applicazione che la adoperi, si può iniziare a insospettirsi.

Non c'è infatti modo - sostiene Apple - di attivare la webcam senza accendere anche il Led: dunque, anche in caso di accesso non autorizzato ci sarà sempre un indicatore visivo di quanto sta succedendo.

Se invece proprio fosse necessario coprire la webcam (magari a causa di una politica aziendale), la soluzione è banale: basta rimuovere la copertura prima di chiudere il MacBook.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Non coprite quella webcam

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Centinaia di studenti spiati dalla scuola
La scuola che spia gli studenti a casa con la webcam

Commenti all'articolo (4)

Bella domanda zero, perché? Personalmente non posso credere che sia una ragione di costi quindi perché?
23-8-2020 19:33

Sul mio portatile c'e' (di serie) un coperchio a slitta per coprire la webcam. Il costo e' decisamente irrisorio, e non capisco perche' non ci sia su tutti. .
13-7-2020 11:57

Vale anche per i cellulari: i nokia N70 e N95 avevano un blocco fisico davanti alla fotocamera (posteriore) che da un lato consentiva di avviare e chiudere automaticamente l'app fotocamera agendo sulla protezione, dall'altro consentiva di non rigare il vetro mettendo il cellulare in tasca....
12-7-2020 19:53

Ah ah, bellissima battuta! Tornando seri, perché non mettono un pulsante a scomparsa che comprenda sia webcam che microfono? Lo fai venire su quando ti serve e, soprattutto, quando è giù non c'è alimentazione né sulla webcam né sul microfono, dato che in quel momento non servono. Troppo facile? Leggi tutto
12-7-2020 18:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (1071 voti)
Dicembre 2022
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 dicembre


web metrics