Twitter, l'influenza di Elon Musk si sente già

Il primo azionista della piattaforma mira all'introduzione del pulsante “Modifica” per i tweet inviati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-04-2022]

elon musk twitter modifica

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Elon Musk compra il 9% di Twitter: che intenzioni avrà?

È durata poco la storia secondo la quale l'acquisizione del 9% delle azioni di Twitter da parte di Elon Musk (operazione che l'ha reso il primo azionista dell'azienda) non sarebbe stata finalizzata a influire sul funzionamento del social network.

Il CEO di Tesla entrerà a far parte del Consiglio di Amministrazione dove resterà fino al 2024 come Class II Director, posizione che gli impedirà di acquisire più del 14,9% delle azioni per tutto in tempo in cui durerà la carica e per i 90 giorni successivi.

Tale limitazione non comporta, però, che l'influenza di Musk non abbia già iniziato a farsi sentire.

In un tweet, Elon Musk ha proposto agli utenti della piattaforma una domanda in sé semplice: «Volete un pulsante ‘modifica'» ha chiesto, aprendo un sondaggio.

A essere significativo non è soltanto il tweet in sé, ma anche il fatto che Parag Agrawal, CEO di Twitter, l'ha subito riproposto commentando, ripetendo le parole usate da Musk nel sondaggio sulla libertà di espressione: «La conseguenze di questo sondaggio saranno importanti. Per cortesia, votate con attenzione».

La discussione circa l'utilità di un pulsante che consenta di modificare i tweet pubblicati è in corso da tempo. Jack Dorsey, fondatore ed ex CEO di Twitter, qualche anno fa aveva affermato che stava valutando la cosa ma poi aveva preferito non implementare la novità, asserendo che in questo modo si sarebbe meglio preservata l'atmosfera delle origini, quando i tweet erano sostanzialmente la trasposizione nel web degli SMS: un messaggio di testo, una volta inviato non può più essere modificato.

Ora la questione torna sul tavolo, ed è già stato notato come vada trattata con una certa cura. Consentire una possibilità illimitata di modificare i tweet inviati significa potenzialmente portare confusione sulla piattaforma, poiché chiunque potrebbe alterare anche in maniera sostanziale i propri interventi anche dopo molto tempo, dando una falsa idea di sé e rendendo surreale l'eventuale discussione scaturita dal messaggio originale.

Mentre la maggioranza dei votanti sembra desiderare l'introduzione del pulsante Modifica, Musk sembra apprezzare la proposta di un utente che suggerisce alcune limitazioni: offrire agli utenti la possibilità di cambiare i propri messaggi, una volta inviati, solo per un breve periodo (così da consentire la correzione degli errori) e fornire sempre un link al messaggio originale, affinché si possa sempre ricostruire la catena degli eventi.

In ogni caso, tutto ciò è la testimonianza di come, qualunque cosa Musk decida di fare, gli attuali dirigenti di Twitter siano molto attenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Twitter, una tweetstorm per superare i 140 caratteri
Come catturare le foto di Twitter alla massima risoluzione
Twitter, come difendersi dal monitoraggio pubblicitario e dalla localizzazione
Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter? Tanto

Commenti all'articolo (5)

mi sembra un'idea non particolarmente invasiva e accettabile. Leggi tutto
10-4-2022 10:53

Hai ragione, tuttavia noi non sappiamo come materialmente la funzionalità verrebbe implementata. Potrebbe avere la stessa logica degli storni contabili: ogni variazione viene acquisita e storicizzata ad uso e consumo del social (e, soprattutto, del suo ufficio legale). Se, poniamo per assurdo, scrivo che ho visto una ragazza insultata... Leggi tutto
10-4-2022 09:55

{al}
E' veramente un venditore nato. La funzionalità era già in lavorazione da mesi e con un twit se ne è appropriato e l'ha resa oggetto di discussione. Un vero genio.
7-4-2022 05:57

Per me assurdo che uno possa dire sempre tutto ed il contrario di tutto. Capisco gli errori rimediabili, che so, entro un massimo di tempo, ore o un giorno. Ma non certo la modifica incondizionata di ciò che si è scritto, per convenienza. Una sorta di Papermate con cancellino per farla sempre franca. Il cambio bandiera è sempre di moda,... Leggi tutto
7-4-2022 02:56

Ci ha speso quasi tre miliardi, ci mancherebbe pure che l'abbia fatto solo per il gusto di metterlo sul biglietto da visita...
6-4-2022 15:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2479 voti)
Ottobre 2022
DALL-E diventa libero e gratuito: immagini sintetiche per tutti
Settembre 2022
Google ti avvisa se i tuoi dati finiscono nel web
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 ottobre


web metrics