Windows in abbonamento, nuove prove

Un file di configurazione di Windows 11 conferma che Microsoft si prepara ad accantonare le licenze perpetue.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-10-2023]

windows abbonamento

Non sono certo una novità le voci circa la possibilità che Microsoft lanci una versione per Windows in abbonamento dedicata all'utente domestica, compiendo un'operazione analoga a quella compiuta con Office con il lancio di Office 365 (oggi Microsoft 365).

Un nuovo indizio che, lentamente ma con decisione, l'azienda di Redmond si stia muovendo proprio in questa direzione viene ora dalla scoperta del sito tedesce Deskmodder, il quale ha trovato informazioni interessanti all'interno del file slmgr.ini dell'ultima versione di anteprima (canale Canary) di Windows 11.

Chi conosce un po' il funzionamento di Windows sa che slmgr.vbs è uno script che si può usare per la gestione delle licenze, e slmgr.ini - come tutti i file .ini - è un file usato per memorizzare le configurazioni.

Ebbene, all'interno di questo file sono state trovate le nuove voci Subscription Edition, Subscription Type e Subscription Status, che con tutta evidenza fanno riferimento a una forma di abbonamento.

Quale sarà l'aspetto definitivo di tale abbonamento è ancora misterioso: potrebbe trattarsi di un ponte verso il Cloud PC, e pertanto l'utente avrebbe tra le mani una versione di Windows limitata, poiché il vero sistema operativo sarebbe accessibile in streaming; oppure potrebbe trattarsi di un abbonamento simile a quello di Office 365, e perciò il sistema operativo installato sul computer sarebbe completo, ma per poterlo adoperare sarebbe necessario pagare una quota mensile.

Che Microsoft stia approfondendo questa possibilità è innegabile: è facile immaginare che l'idea di poter "mungere" gli utenti all'infinito (come fanno con un certo successo aziende come Adobe con la sua Creative Suite) sia estremamente allettante, e la pigrizia degli utenti («Potrei passare a un sistema che non mi richiede un pagamento mensile, ma Windows lo conosco ed è meglio andare sul sicuro») può essere una forte alleata.

Si tratterebbe comunque di un cambiamento di paradigma davvero drastico e pertanto possiamo immaginare che non accadrà dall'oggi al domani, ma sarà attentamente preparato affinché sia meglio digerito: un po' come successe quando Microsoft suggerì di non acquistare più le licenze perpetue di Office ma di passare a quelle in abbonamento, poiché la versione a queste ultime collegata sarebbe stata sempre aggiornata a differenza della prima, bloccata al momento del rilascio.

In caso di debutto delle licenze in abbonamento per Windows, quelle perpetue resteranno o saranno eliminate? Può darsi che, almeno per i primi tempi, rimangano, se il modello di Office ci insegna qualcosa; certo è che saranno il più possibile accantonate, poiché le sottoscrizioni dal punto di vista di Microsoft sono sicuramente più appetibili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Office 365 cambia nome e punta alle famiglie
Microsoft: Non comprate Office 2019
Il dentifricio in tavolette che fa a meno del tubetto
Ubisoft: ''Le console sono destinate a sparire: ancora una generazione e poi basta''

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 19)

Questo non Ŕ esatto, da che il progetto Ŕ sotto gestione della Apache Foundation Ŕ andato avanti. L'ultima versione risale allo scorso febbraio. Che poi sia ormai molto meno diffuso di LibreOffice Ŕ un'altra questione. Leggi tutto
5-12-2023 07:41

Forse volevi dire Libre Office, Open Office Ŕ ormai un progetto abbandonato da anni. Libre Office lo uso da tempo dopo Open Office ed Ŕ ottimo. Mai usata la suite di MS che Ŕ un osceno mattone nel sistema operativo. Tra l'altro Libre Office Ŕ anche portable. Leggi tutto
4-12-2023 12:16

C'Ŕ anche Haiku :P Solo con le utility disco di quel sistema operativo sono riuscito a recuperare due hard disk esterni da 1TB ciascuno, illeggibili con windows, ma irrecuperabili anche con LINUX, (e ne ho provate sei di distribuzioni :evil: ) e con Solaris. Mi ha piacevolmente colpito anche la semplicitÓ di utilizzo e la sua... Leggi tutto
14-10-2023 17:28

Comunque vada, dal mio punto di vista, un Win in abbonamento non entrerÓ mai in casa mia, fintanto che mi funziona Seven bene, poi solo Linux.
14-10-2023 15:51

╚ ancora tutto da decidere ma credo che M$ in caso di mancato rinnovo dell'abbonamento farÓ lo stesso usare il PC al malcapitato utente, magari una versione "in sola lettura" o impedendo l'esecuzione di qualsiasi programma che non serva a pagare... :inc: E benvenga Linux, ma non ci credo pi¨, mi vedo piuttosto pc con Android.... Leggi tutto
12-10-2023 17:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi portali visiti pi¨ frequentemente?
Libero
Blogspot
YouTube
Virgilio
Facebook
Wikipedia
Live (MSN)
eBay
Google
Yahoo!

Mostra i risultati (4410 voti)
Febbraio 2024
Flipper Zero non è un gadget per “hackerare tutto”
Windows 11, malfunzionamenti a raffica dopo l'ultimo update
L'attacco informatico con gli spazzolini da denti
Malware di fabbrica nei mini PC venduti su Amazon
Samsung, beccata a barare, la butta sul filosofico
Google dice addio alla cache delle pagine web
LibreOffice 24.2 è pronto per il download
Gennaio 2024
Windows 11, sparisce la barra delle applicazioni
Al posto di Windows 12, un Windows 11 più snello e pieno di IA
IA, clonare le voci per truffare il prossimo è un gioco da ragazzi
No, le auto elettriche non vanno in tilt per il freddo
Errore 0x80070643 in Windows Update: la soluzione è un po' nerd
Rilasciato Scribus 1.6, la soluzione open source per il desktop publishing
Microsoft lancia il tasto Copilot
SSD, prezzi in aumento
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 febbraio


web metrics