Autovelox, via tutte le segnalazioni e gli avvisi

I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-07-2017]

controllo velocita tutor

Togliere dalle strade i cartelli che segnalano gli autovelox, ma anche dalle app e dai navigatori: prevede questo un decreto legge che potrebbe essere presentato nei prossimi giorni.

Giovanni Salvi, Procuratore Generale di Roma, ha dichiarato: "Il fatto di segnalare con anticipo un controllo di polizia è una cosa illogica e che molte volte rende di fatto inutile il pattugliamento. Levare queste segnalazioni preventive rimetterà legalità sulle nostre strade: deve passare il concetto che gli automobilisti devono sempre viaggiare entro i limiti di velocità, non solo quando ci sono i controlli".

Sei d'accordo?

I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (1919 voti)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Smartphone alla guida, polizia propone ritiro immediato della patente

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

Non sono rari e non sono solo in prossimità degli autovelox, cito per esempio il tratto di provinciale che collega Lodi all'autostrada (COLLEGA LODI ALL'AUTOSTRADA!!! già il fatto che sia una provinciale è assurdo!!!) che conosco molto bene ed è: un tratto di strada praticamente rettilineo di circa 4 km, con le due corsie ampie, con... Leggi tutto
4-8-2017 15:13

{Gianni}
Ma perché non vendere solo automobili che vanno piano e costano poco rendendo inutili gli autovelox? Basta vendere auto che superano i 130 tanto è vietato. ... nei tratti dove la velocità deve essere inferiore (es 50km/h) si mette un sensore e si limita la velocità in modo automatico. Ah già. .. ma... Leggi tutto
2-8-2017 09:25

[Anch'Io non sono daccordo, gli incidenti si verificherebbero lo stesso. Prima di tutto ci sono sul territorio italiano oltre alle grosse città rapezzamenti di asfalto ovunque. Io abito in Piemonte e devo dire che moltissime strade provinciali e comunali fanno veramente schifo. Rapezzamenti ovunque e sconnessioni stradali da farsi... Leggi tutto
17-7-2017 16:58

non sono daccordo gli incidenti si verificherebbero lo stesso, anzi peggio, per esperienza diretta una notte in una autostrada un Autovelox mobile della polizia, quindi di notte anche se metti quel miserabile quadratino verde che segnala un autovelox, non si vede di giorno figuriamoci di notte, comunque le persone appena hanno visto al... Leggi tutto
11-7-2017 21:40

{pierrot}
Io sono preoccupato per le auto a guida autonoma... Se dovranno seguire le regole minchione stabilite dai nostri incapaci amministratori, per andare da un punto all'altro dell'italia occorreranno tempi enormi e bisognerà dotarsi di pastiglie per il mal di mare, vista la continua e insulsa variabilità dei limiti... Leggi tutto
10-7-2017 22:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (381 voti)
Gennaio 2019
Il sito Torrent distribuito e impossibile da censurare
Un futuro senza chiavette USB
Facebook sotto accusa: giochini per ''spennare'' gli utenti più giovani
Pubblicata la ''master list'' degli hacker
Il Pc con schermo e tastiera dentro il mouse
Non è reato filmare una donna nuda in casa sua se non usa le tende
Sei consigli per difendersi dal ransomware
Windows 7 riconosciuto come contraffatto dopo le ultime patch
IoT sotto attacco: ora tocca alle vasche idromassaggio
Apple taglia la produzione di iPhone: l'obsolescenza programmata non funziona più
Il primo computer quantistico progettato per applicazioni commerciali
Il bat-sonar Microsoft usa gli altoparlanti intelligenti per mappare intere stanze
Otter Browser, il vero successore di Opera Classic
Mozilla sperimenta gli spot in Firefox. Gli utenti insorgono
Richard Stallman fa i complimenti a Microsoft
Tutti gli Arretrati


web metrics