Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata

La causa principale sono i processi troppo complessi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-03-2021]

iva

Fino al 54% dell'IVA non viene reclamato dalle imprese, spesso a causa della complessità del processo. Un nuovo sondaggio condotto da SAP Concur, "The Hidden Potential of VAT Reclaim", delinea le modalità con le quali le aziende europee stanno cercando di recuperare denaro in risposta alla crisi COVID-19, i motivi che impediscono loro di rivendicare l'IVA in maniera efficace e gli strumenti digitali che le aziende europee stanno implementando per sfruttare al meglio questo potenziale quasi nascosto.

La pandemia ha creato sfide radicalmente nuove per gli imprenditori: nel bel mezzo di un panorama fiscale già impegnativo, hanno dovuto affrontare la gestione del lavoro a distanza, il posticipo delle scadenze IVA e le normative in rapida evoluzione, con il risultato che i dipendenti hanno presentato richieste di rimborso spesa e fatture nei modi più insoliti.

In risposta a questo quadro complesso, a livello europeo le imprese hanno adottato soluzioni a breve termine per mantenere il proprio flusso di cassa, come ridurre i costi dove possibile (43%), incoraggiare la produttività del personale (27%) e garantire un'efficace pianificazione e strategia fiscale (26%).

In Italia le aziende hanno principalmente adottato soluzioni a breve termine per ridurre i costi dove possibile (40%) assicurare una proficua pianificazione e strategia fiscale (32%) e incoraggiare la produttività dello staff (30%).

Impegnate a chiudere l'anno fiscale con un bilancio positivo, la maggior parte delle aziende non si è però occupata del recupero dell'IVA, nonostante il suo potenziale di aumento delle entrate. Secondo il sondaggio citato, ciò è dovuto a:

1) processi inadatti alla presentazione di richieste di rimborso spese e fatture multi-IVA. Da segnalare però che a livello europeo le imprese italiane sono le più diligenti: il 19% dei responsabili dei team finanziari afferma di non richiedere il rimborso dell'IVA a causa di richieste di rimborso avanzate dai dipendenti con informazioni mancanti o errate e il 26% non lo fa a causa di aliquote IVA diverse per articoli con la stessa nota spese, mentre il 24% sostiene che il lavoro a distanza causi problemi con sistemi e documentazioni cartacee.

Sondaggio
Alcuni anni fa, L'Agenzia delle Entrate pubblicò sul web i redditi dei cittadini; poi, dopo l'intervento del Garante Privacy, li mise offline. Questi dati secondo te devono essere disponibili su Internet?
No
Non saprei

Mostra i risultati (5519 voti)
Leggi i commenti (25)

Infine, il 23% delle imprese italiane dichiara che un ostacolo per le richieste di rimborso sono anche regolamenti diversi per ciascuna valuta e giurisdizione. Negli altri Paesi europei, invece, non viene richiesto il rimborso dell'IVA per richieste errate fino al 36% nel Regno Unito e per aliquote IVA diverse fino al 32% in Spagna.

2) un uso inefficiente degli strumenti digitali: sebbene il 74% dei dipendenti italiani affermi di avere gli strumenti digitali in atto per richiedere il rimborso dell'IVA, quasi la metà, il 47%, ammette di non ottenere il meglio da questi strumenti.

Gli italiani, però, dichiarano di avere gli strumenti digitali più idonei rispetto ai colleghi europei Paesi Nordici (71%), Spagna (62%), Paesi Bassi (61%), Francia (60%), Regno Unito (59%) e Germania (48%).

3) la complessità dell'elaborazione delle richieste e della garanzia della conformità: il 59% delle aziende italiane si aspetta un futuro finanziario ancora più cupo con controlli più frequenti e sanzioni per non conformità.

Sotto questo aspetto le imprese italiane sono le più pessimiste rispetto alle altre realtà Europee come Spagna (51%), Regno Unito (50%), Francia (48%), Paesi Nordici (47%), mentre Germania (39%) e Paesi Bassi (36%) sono le più ottimiste.

Mentre le aziende guardano al futuro, i responsabili dei team economici e finanziari stanno iniziando a comprendere come soluzioni abilitate dall'intelligenza artificiale li aiuteranno a sfruttare meglio il potenziale del recupero dell'IVA:

1) Il 46% degli imprenditori italiani ritiene che fornirà dati e rapporti migliori per ottimizzare la spesa aziendale e identificare le opportunità di risparmio. Un desiderio primario per gli italiani che si trovano sul gradino più alto del podio insieme agli imprenditori tedeschi (41%) e inglesi (39%), rispettivamente al secondo e terzo posto.

2) Il 42% dei manager finanziari italiani ritiene che introdurre nuove e più pratiche funzionalità per il recupero dell'IVA sia un'opportunità per impiegare il proprio team su priorità più strategiche. La pensano nello stesso modo il 52% dei manager finanziari dei Paesi Nordici, mentre non è un'urgenza per il 29% dei manager inglesi.

3) Il 45% dei dirigenti d'azienda italiani pensa che in questo modo ridurrà il rischio di sanzioni dovute a errori/non conformità alle normative. A livello europeo i dirigenti italiani sono i primi che desiderano evitare di pagare eventuali multe, seguiti dai manager dei Paesi Nordici (43%), Paesi Bassi (43%) e Spagna (38%).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
App Immuni e app Io a confronto
Il malware travestito da comunicazione del fisco
Con il 730 precompilato inizia l'era del Fisco digitale
E-book, il governo vuole l'IVA al 4%
E-book, bocciata la riduzione dell'IVA al 10%
Webtax rimossa dal governo, in extremis
Google Tax fuori dalla legge di stabilità
Google e Facebook dovranno versare le tasse in Italia
Google dribbla il Fisco italiano
Apple, elusione fiscale per 74 miliardi di dollari
Giornalista pubblica lista evasori fiscali, arrestato
Facebook, elusione fiscale in Irlanda?
Garante privacy, niente conti correnti aperti al Fisco
Gestore sito torrent in carcere per evasione fiscale
Evasione fiscale su eBay, cellulari venduti in nero
Il Fisco va a caccia di evasori su Facebook
Dimmi chi sei e ti dirò che codice fiscale hai
Google, poche tasse grazie ai paradisi fiscali
Furto di identità ai disabili per truffare il fisco
La dichiarazione dei redditi si fa sul Web
I redditi di tutti gli italiani on line per alcune ore
Google Earth per smascherare gli evasori fiscali
Il fisco non digerisce Linux
Il fisco non ti fa guadagnare soldi
Lo Stato in Rete
Ancora sulla bufala della benzina
Cambia il fisco on line
San Marino: off-shore telematico?
A quando il Fisco in camera da letto?

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Già, peccato che la Svizzera sia un paradiso fiscale dove confluiscono i soldi di molti cittadini europei e, ovviamente, italiani - e non solo - che le permettono di mantenere un tenore di benessere per i prorpi cittadi ni di serie A, ben superiore a quello che si potrebbero permettere in base alle loro semplici risorse e possibilità. ... Leggi tutto
21-3-2021 14:55

IVA è l'acronimo di "imposta sul valore aggiunto". Non è vero che, per l'azienda, non sia ne un costo ne un guadagno, è un costo, è un'imposta da versare, che richiede l'ausilio di un commercialista, che è un costo. Ogni azienda versa la sua parte di IVA, che è quella sul ricarico che aggiunge al prezzo. Facciamo un esempio con... Leggi tutto
20-3-2021 12:13

Per le aziende l'iva NON e' un costo (e neppure un ricavo). Le aziende incassano l'iva per conto dello stato, e versano allo stato la differenza tra l'iva incassata (quando vendono) e l'iva pagata (quando acquistano). Pero' molte considerano il totale (imponibile + iva) che incassano quando vendono, come fosse un ricavo. Sono soldi che... Leggi tutto
20-3-2021 09:56

{diego}
Capisco che le risposte possano essere critiche, e difendere una tassa che contribuisce a rendere poco competitive le aziende italiane possa a qualcuno sembrare giusto, ma confrontare l'italia con la Svezia... Dai, che senso ha? In quanto alla Svizzera, essa ha tasse inferiori alle nostre, Iva inferiore alla nostra e qualità... Leggi tutto
19-3-2021 15:38

e chiaro, quando si parla di tasse mica nessuno vuole fare i paragoni con la Svezia, tutti con la Svizzera :lol: :lol:
19-3-2021 13:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo principale strumento di gioco?
Il Pc
Il notebook
Il tablet
Il telefonino
La console di casa
La console portatile
Giochi tradizionali (da tavolo, di ruolo, di carte ecc.)
Giochi sul web

Mostra i risultati (2231 voti)
Aprile 2021
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 aprile


web metrics