Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?

Apple, Google e Microsoft si alleano per un prossimo futuro senza più password (2)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-06-2022]

unphishable

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Apple, Google e Microsoft si alleano per un prossimo futuro senza più password

Se cambio o perdo il mio dispositivo, posso recuperare questa chiave usando un altro dispositivo già autenticato sul quale ho già la medesima chiave. Anche qui, niente password di recupero. Il sistema FIDO resiste ai furti perché non posso essere indotto con l'inganno a digitare password o codici nel sito dei truffatori, visto che non ho nulla da digitare.

Inoltre quando accedo a un sito usando un nuovo dispositivo, il mio smartphone o altro dispositivo che contiene la mia chiave deve essere fisicamente nelle immediate vicinanze di quel nuovo dispositivo mentre lo autorizzo.

Questa vicinanza viene verificata tramite una trasmissione Bluetooth. E così se voglio, per esempio, leggere la mia posta di Gmail sul computer di qualcun altro, devo solo visitare Gmail con quel computer, scrivere il mio indirizzo di mail e poi toccare il sensore d'impronta o guardare la telecamera del mio smartphone per autenticarmi.

Il controllo di vicinanza tramite Bluetooth impedisce a un ladro remoto di entrare nel mio account convincendomi con l'astuzia a confermare il suo accesso sul mio smartphone, e durante questo scambio di dati via Bluetooth il mio telefonino verifica anche che il computer si stia collegando al sito vero e non a un sito truffaldino che gli somiglia nel nome e nella grafica. In caso di furto del telefonino, il ladro dovrebbe riuscire a scavalcare il sensore d'impronta o il riconoscimento facciale per poter tentare di usare la chiave.

Tutto questo dovrebbe funzionare con qualunque sistema operativo (Windows, iOS, Android o altri), con qualunque browser moderno e con qualunque dispositivo recente.

Troppo semplice per essere sicuro? Troppo bello per essere vero? Lo scopriremo presto. La FIDO Alliance, che coordina lo sviluppo di questo sistema e include anche Intel, Qualcomm, Amazon e Meta oltre a banche e gestori di carte di credito, prevede che FIDO comincerà ad entrare in funzione entro la fine del 2022. In Giappone, già circa 30 milioni di utenti Yahoo sono già passwordless.  

È vero che si sente parlare di eliminazione delle password da almeno un decennio, ma la collaborazione di Apple, Google e Microsoft e il fatto che con il sistema FIDO tutto il necessario è già nelle mani di alcuni miliardi di utenti, che non devono comprare dispositivi appositi, potrebbero fare davvero la differenza.

Maggiori dettagli sul sistema FIDO sono reperibili sul sito Fidoalliance.org, nel blog ufficiale di Google e sul sito di Microsoft.

Fonte aggiuntiva: Ars Technica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Symantec violata, sottratti password e indirizzi
Firefox perde le password, la colpa è dell'antivirus
Instagram, le password tenute in chiaro erano milioni
Perché Facebook chiede la password della mail?
Facebook ha tenuto centinaia di milioni di password in chiaro. Per anni
Facebook, le password di centinaia di milioni di utenti salvate in chiaro: cambiatele
CEO muore portando con sé la password, persi 126 milioni di euro in criptovalute
Per il quinto anno di fila, 123456 è la password più usata al mondo
Dopo l'attacco al sito, Dell resetta le password degli utenti
Chrome festeggia 10 anni con l'interfaccia rivista e un gestore password tutto nuovo
Edge si unisce a Firefox e Chrome per eliminare le password dal web
Reddit violato: sottratti indirizzi email, password e contenuti degli utenti
Sextortion, il ricatto a sfondo sessuale che usa le vere password degli utenti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

@gomez Pienamente d'accordo!
3-7-2022 12:03

...che deve essere ovviamente a) acquistato da loro b) tenuto in possesso immediato c) funzionante e con batteria carica d) conservato al riparo dall'accesso di estranei e) sbloccabile con metodi fisici (impronta digitale, riconoscimento facciale) In soldoni, se sono in viaggio devo comprare apposta e portare con me 2-di-tutto... Leggi tutto
28-6-2022 17:45

@zero Ciò non toglie che, se ho più di un dispositivo autenticato, la sicurezza viene automaticamente a calare a meno di tenere gli altri dispositivi autenticati oltre al prime - che ovviamente sarà sempre con me - in un luogo sicuro e accessibile solo a me. Francamente non ci vedo poi questo grande passo in avanti in termini di... Leggi tutto
26-6-2022 14:07

E' quello che ho pensato subito anchio. Ma poi, ragionandoci un po', per "dispositivo" non si intende un secondo smartphone. Potrebbe essere il PC, un tablet, o altro. Leggi tutto
22-6-2022 17:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1414 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 ottobre


web metrics